Salerno la prossima citt

Anche la citt

Seguendo l’approccio “Human Centric” di IBM, il Comune di
Salerno ha scelto di dare priorità ai temi della
“accessibilità” e dell’assistenza alle categorie più
deboli, attraverso la realizzazione di alcuni progetti pilota.

Il primo è l’abbattimento delle barriere architettoniche,
grazie alla realizzazione di un primo percorso sperimentale per
rendere accessibile agli ipovedenti il Teatro municipale “Giuseppe
Verdi”.

In pratica alcuni sensori verranno “annegati” nella
pavimentazione ed interagiranno con bastoni intelligenti, dati in
dotazione agli ipovedenti, in modo che, da un’area di parcheggio a
loro dedicata, gli stessi cittadini possano raggiungere il palco
prenotato, ricevendo anche ulteriori informazioni utili sull’evento
in programma attraverso un auricolare.

Il secondo progetto ha come obiettivo la realizzazione di una
“guida” innovativa per il Giardino della Minerva: tramite il
proprio cellulare, il visitatore, scattando semplicemente una foto
ad una targhetta informativa, potrà ottenere tutte le
informazioni collegate all’oggetto indicato (es. una pianta, una
fontana, la sorgente, ecc).

Il Comune intende inoltre promuovere la visita al Giardino della
Minerva sulle navi da Crociera che giungono a Salerno attraverso un
chiosco multimediale che trasmette immagini tridimensionali del
sito.

Ma non è tutto. Nei prossimi anni altri saranno i
progetti per rendere Salerno una Smarter Town: il progetto “I am
well”, rivolto principalmente agli anziani che vengono dotati di un
telefono semplificato, grazie al quale interagiscono con un “Call
Center” multilingue.

O quello relativo alla mobilità cittadina. L’idea
è quella di realizzare un sistema di monitoraggio e di
controllo del traffico, utilizzando elementi tecnologici già
presenti sul territorio quali semafori, telecamere per il controllo
degli accessi nelle ZTL, videocamere per la sorveglianza, ecc.
Il progetto consentirebbe la gestione di tutte le informazioni
sulla mobilità, quali ad esempio la prossimità di
aree di parcheggio, posti disponibili, orari, tariffe, ecc.

Come conferma il sindaco: “Sono convinto che la collaborazione
tra il Comune di Salerno e IBM, consentirà di promuovere la
ricerca e l’applicazione delle nuove tecnologie al miglioramento
della vita personale e collettiva in una positiva sinergia tra
pubblica amministrazione ed aziende private”.

Rudi Bressa

Articoli correlati