Salone di Detroit: tutte le ibride d’America

Dopo la crisi, moltissime le novità al Salone di Detroit

Mentre Ford e Chrysler tornano in attivo dopo fallimenti e ristrutturazioni,  al Salone di Detroit vengono mostrate tutte le novità più interessanti presentate dalle case costruttrici sono ibride, elettriche, down-sized, a basse emissioni e consumi ridotti. “Potrebbe essere un anno cruciale – conferma l’analista Ed
Hellwig di Edmunds.com – e mai come quest’anno i consumatori avranno di fronte una scelta così ampia tra il ventaglio di auto a trazioni alternative”.

 

Audi, Smart, Subaru, Hyundai, Bmw, Lexus, Nissan, Honda,
Toyota e Volvo sfoggiano nei loro stand molti prototipi di
coupè, roadster, anteprime e splendide concept-car ibride o
elettriche. Interessanti… da sognare.

 

Interessanti da guidare veramente saranno invece tutti i
modelli destinati alla produzione in serie: di queste auto
elettriche, plug-in ibride, clean Diesel, start&stop non tutte
saranno in vendita anche in Europa e in Italia, ma prefigurano
certamente un trend da segnalare: le nuove auto ibride sono tutte
berline, compatte, per famiglie.

 

Ibride

 


2013 Ford Fusion
In Italia si chiamerà Mondeo.
Importantissima nella “strategia one-Ford” tesa a modellare l’auto
“globale”, questa nuova berlina richiama le linee del prototipo
Evos mostrato a Francoforte. Suggestiva la griglia anteriore stile
Aston Martin (“sarà il nuovo volto globale di Ford”) e le
linee laterali sinuose (l’Audi A7 fa scuola). Il modello ibrido
vanta consumi sui 20 km/l, anche le versioni non ibride avranno lo
start&stop e motori EcoBoost. La stessa tecnologia sarà
adottata sul Ford C-Max.


2014 Lincoln MKZ

Modello chiave della “reinvenzione” di Lincoln come marchio
d’alta gamma di Ford, i tecnici si stanno concentrando per far
sì che quest’auto non sia una mera re-etichettatura della
Fusion, bensì una berlina tarata sul lusso. Design e linee
di fiancata differenti, controllo del rumore, luci a led, motori
EcoBoost da 2.7 V6, 1.6 e 2.0 per la versione ibrida. Si
vedrà se Lincoln confermerà la sua politica di
offrire i modelli ibridi allo stesso prezzo di quelli
convenzionali.

 


2013 Toyota Prius C Compact Hybrid
La new entry
più importante nell’ormai affollato settore delle auto
ibride di Detroit. La Prius C è la sorellina della Prius
normale con minori consumi e ingombro e uno stile molto più
ammiccante verso i giovani. Dovrebbe entrare in commercio per
l’estate.


2013 Volkswagen Jetta Hybrid
Pochi sanno che Volkswagen
ha già in produzione un’auto ibrida, il Suv Touareg. Le cose
cambieranno con questa berlina che con i suoi 20 km/l batte, in
economia, l’attuale più risparmioso modello della linea, la
TDI. Il motore è il più piccolo mai usato sulla gamma
Jetta, un 1.4 turbo da 150 CV abbinato a un cambio a sette rapporti
a doppia frizione e un motore elettrico da 27 CV a sandwich tra
motore e trasmissione.

 


2012 Mercedes-Benz E400 Hybrid e E300 BlueTec Hybrid

Mercedes-Benz mostra non uno, ma ben due nuove berline ibride
a Detroit, entrambe col lignaggio delle gloriose berline serie E.
La E400 ha un V6 da 302 CV con un motore elettrico da 27 CV dentro
la trasmissione a 7 marce 7G-Tronic Plus, la E300 un 2.100
turboDiesel. Entrambe hanno batterie agli ioni di litio,
start&stop e frenata rigenerativa. Non ancora confermate le
prospettive di vendita in Usa e in Europa, che presumibilmente
accoglierà più favorevolmente la versione a gasolio.
Mercedes descrive questa configurazione come “modulare”, intendendo
che potrebbe presto essere usata su altri modelli della gamma. A
livello estetico, sono identiche ai modelli brucia-benzina su cui
sono basate.

2013 Acura ILX Compact Hybrid
La versione ibrida della nuova, acuminata berlina compatta del
marchio di lusso Honda ha 1.5 da 93 CV a 4 cilindri con
trasmissione variabile continua. Tutto è settato, secondo
Acura, verso l’ottenimento di prestazioni, piuttosto che di
risparmio sui consumi come sulla Civic. Il nuovo stile potrebbe
anche essere indossato dalla prossima Civic.

2014 Volvo XC60
Questo Suv combina un
motore elettrico sulle ruote posteriori con un muscoloso 2.8 a
benzina (mentre i precedenti modelli ibridi Volvo avevano motori a
gasolio) da 280 Cv che, combinata con i 70 CV elettrici, spingono
questo bestione da 0 a 100 km/h in meno di 6 secondi. In
modalità solo elettrica puà andare per 60 km. La
linea è quella del nuovo XC60, bella e funzionale – con o
senza filo elettrico attaccato.

 

Elettriche

 


Nissan EN-V 200 Van
E’ il diffuso van NV200 con il muso
(e le batterie, e i motori) della Leaf, e la sua entrata in
produzione è certa. Potrebbe trovare grande diffusione come
taxi a New York. Chissà se lo vedremo, dipinto di bianco e
con la targhetta sul tetto, nelle nostre città.

Via Motors Electric Truck
Ingegnerizzato
da Bob Lutz su telaio GM, il Via Motors è un elettrico
range-extended con consumi assurdamente bassi, per essere un grande
pick-up: 42 km/l (2,3 litri per 100 km). Nei brevi tragitti va in
“solo elettrico”.

 

A bassi consumi e
clean-Diesel

2012 Dodge Dart

Secondo molti, era la novità più attesa tra le
auto in produzione: una berlina compatta dallo stile interessante,
erede dell’amata Neon col compito di far dimenticare la negletta
Caliber. Basata sulla “nostra” Alfa Romeo Giulietta, sarà
dotata di un range di motori ecoefficienti, tra cui il 1.4 Fiat
MultiAir turbo da 17 km/l.

 


2013 Buick Encore Crossover

Pur essendo un marchio lontano dall’idea collettiva di
risparmio e parsimonia, anche Buick ha studiato il modo di dotare
di un piccolo 1.4 a 4 cilindri turbo il proprio modello hatchback
compatto. Tra i concorrenti, la Bmw X1 e l’Audi Q3. Qui il motore
ha i tubi di scappamento integrati per ridurre il peso,
trasmissione automatica a sei marce con una prima brevissima e una
sesta lunga per offrire buono scatto e migliori risparmi di energia
in autostrada. E tutti gli altri modelli della gamma, dalla
LaCrosse alla Regal fino alla berlina best-seller Verano, saranno
entro il 2015 offerti con il sistema “mild hybrid” eAssist (una
sorta di start&stop).

 


Cadillac ATS

Nelle intenzioni della casa americana questa è la
competitor della Bmw serie 3. Oltre all’attuale 2.0 litri turbo a 4
cilindri, il presidente di GM Mark Reuss ha confermato che è
prevista per la prima volta l’introduzione di un motore
Diesel.


2013 Chevrolet Cruze Diesel

Chevrolet diventa il marchio portatore, in ambito GM, delle
tecnologie alternative e a bassi consumi. Dopo l’elettrica
range-extended Volt (in Europa Opel Ampera) ora viene presentato un
modello con aspettative di vendita molto alte anche se in Usa il
gasolio è ancora un carburante di nicchia. Consumi
dichiarati: 22 km/l. Un modello predecessore, la Chevrolet Corsica
del 1995, di km/l ne faceva 8…

Articoli correlati