Salvare il pianeta… mangiando!

?Eat well, save the planet!?, ovvero ?Mangia bene, salva il pianeta?. Recitava cos

Motivo? Promuovere i prodotti agricoli di aziende del Regno Unito
ottenuti con una processo produttivo ambientalmente sostenibile. Si
ritiene infatti che il settore agroalimentare sia responsabile del
20-25% delle emissioni di anidride carbonica globali.

L’impegno nei confronti del clima del Governo Britannico è
su vari fronti e prevede diversi mezzi: ad esempio l’approvazione
nel 2008 del Climate Change Act, primo ordinamento giuridico al
mondo a rendere obbligatorio per legge nel Regno Unito un calo
delle emissioni non inferiore all’80% entro il 2050. È poi
del luglio 2009 il Low Carbon Transition Plan, un piano dal valore
di 106 miliardi di sterline per ridurre l’impronta ecologica
inglese e ad amplificare le opportunità economiche, la
crescita e l’occupazione, attraverso la promozione delle energie
rinnovabili e degli interventi di efficienza energetica.

La cena al Consolato Britannico è stata uno specchio di
questi intenti, uno degli eventi appartenenti alla campagna
‘Engaging Business, Promoting Prosperity’, che si propone di
promuovere lo scambio di esperienze tra aziende italiane e
britanniche, per un’economia più sana e sostenibile.

Alla serata, organizzata da UK Trade & Investment (UKTI) in
collaborazione con l’Ufficio Cambiamenti Climatici del Consolato,
sono intervenuti anche il Console Generale Britannico Dr. Laurence
Bristow-Smith, Catherine Gazzoli, Direttore esecutivo di Slow Food
UK, Marco Roveda, fondatore di LifeGate, e Simone Molteni,
responsabile del progetto Impatto Zero® di
LifeGate.

E proprio grazie a Impatto Zero® il Consolato ha
compensato l’impatto ambientale della serata, pari a 1,2 tonnellate
di CO2, con la creazione di oltre 2.300 mq di bosco nel Parco del
Ticino. Un intervento che rientra nel percorso di sostenibilita’
del Consolato, che da gennaio 2009 ha deciso di alimentare i propri
uffici con energia rinnovabile al 100% e di fornire agli ospiti
indicazioni di come raggiungere la sede con mezzi alternativi
all’auto.

Articoli correlati
Conto termico: stanziati gli incentivi

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che stanzia i circa 900 milioni di euro l’anno per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici esistenti, attraverso un sistema di incentivi…

Il fotovoltaico diventa solidale

Conergy, azienda tedesca con sede anche nel nostro Paese, ha realizzato un nuovo impianto fotovoltaico per la Yaowawit School and Lodge, la casa di accoglienza e di formazione gestita dall’organizzazione…

La Bp pagher

La Bp ha ammesso le sue colpe e ha deciso di mettere la parola fine ai negoziati con i delegati dell’amministrazione Obama. La società britannica si è dichiarata colpevole dell’intero…

Il sole in Val di Non produce elettricit

Un impianto da 511,20 kWp di potenza in grado di produrre più di 500 MW all’anno, arrivando a coprire più del 34% del fabbisogno energetico dello stabilimento di produzione della…