Salvati dal verde!

Quanto sono importanti le foreste? Tanto, a giudicare da studi recenti che affermano che gli alberi della Terra possono assorbire fino a un terzo della CO2 emessa in atmosfera.

Le foreste ci salveranno.
È quello che in pratica afferma una ricerca del NCAR
(National Center for Atmospheric Researc) di Boulder, in Colorado,
in cui si dice che degli 8 miliardi di tonnellate di
CO2 emessi
ogni anno, il 30% circa viene assorbito
dalle foreste (mentre il 40% si accumula in atmosfera ed il
restante 30% viene assorbito dagli oceani).

Gli alberi della Terra risultano così un valido alleato
dei governi nel rispetto, entro il 2012, delle direttive imposte
dal
Protocollo di Kyoto
.
Ma non tutte le foreste sono uguali. Secondo lo studio americano,
il polmone più efficiente è rappresentato da quelle
tropicali, capaci di assorbire il doppio dell’anidride carbonica
rispetto alle foreste più settentrionali.

E in Italia, come siamo messi?
Il Corpo Forestale dello Stato ha effettuato di recente uno studio
simile a quello di Boulder. Grazie alla
mappatura della superficie forestale
nazionale (il
34,7% del territorio), si è calcolato che gli alberi
italiani sarebbero in grado di assorbire poco più di 10
milioni di tonnellate della CO2 emessa ogni anno nel nostro paese.
Circa l’11% delle emissioni che l’Italia si è impegnata a
tagliare.
Insomma, un bello sconto.

Tra i problemi oggettivi che minacciano i polmoni verdi della
Terra vi sono la
deforestazione
, soprattutto per quanto riguarda le
aree tropicali, ma anche
desertificazione
(in Italia, ad esempio, il 52% del
territorio è considerato a rischio) e incendi.

Come fare, quindi, per potenziare questa importante risorsa?
Si può ridurre il periodo di senescenza, l’invecchiamento
delle foreste, e fare in modo che per ogni albero tagliato ve ne
sia sempre uno giovane in grado di sostituirlo.
Oltre, ovviamente,
impegnarsi a combattere i problemi già
citati
.

 

Articoli correlati