Scoperta in Etiopia una varietà arabica quasi priva di caffeina

Caffè arabica senza caffeina? La scoperta potrebbe rivoluzionare la ricerca mondiale nel settore dei decaffeinati.

Il ritrovamento della piantina, appartenente a una delle specie di caffè più rinomate, l’arabica appunto, è di Paulo Mazzafera dell’Universita’ degli Studi di Campinas, Brasile. Secondo il ricercatore, incrociare la varietà etiope con quella di arabica oggi in commercio non dovrebbe essere difficile, poiché si tratta di due piante della stessa specie. In poche generazioni, i ricercatori, prevedono di poter isolare una pianta di caffè in tutto e per tutto simile a quella dell’arabica classica, ma con un contenuto di caffeina pressoché o. La scoperta potrebbe rivoluzionare la ricerca mondiale nel settore dei decaffeinati: gli sforzi degli esperti che hanno cercato di ottenere il decaffeinato attraverso sistemi particolari di lavorazione, o tentando di incrociare l’arabica con altre varietà di caffè, o infine applicando l’ingegneria genetica all’arabica, potrebbero definitivamente essere resi superflui dalla piccola, ma speciale, piantina etiope, vera perla di biodiversità.

Articoli correlati