Soluzioni IBM per una gestione dinamica dell’energia

IBM offre una vasta gamma di software, hardware e servizi per semplificare la gestione attiva dell’infrastruttura di data center, riducendo i costi di alimentazione e raffreddamento.

Ad esempio, il portfolio IBM Systems Director
con tecnologia Active Energy Manager consente di
riallocare l’alimentazione a seconda dei singoli server; in questo
modo i sistemi critici ricevono l’alimentazione necessaria per
gestire le prestazioni in caso di problemi energetici.

IBM Rear Door Heat Exchanger consente di
massimizzare le prestazioni per watt e metri quadrati.

IBM Tivoli Provisioning Management consente di
monitorare attivamente il consumo energetico e di riallocare i
workload.

Il processore IBM POWER 6 ™ e la piattaforma
IBM System z, offrono prestazioni superiori e
consumi inferiori rispetto ai prodotti della concorrenza,
migliorando le attività e riducendo i costi.

Un esempio concreto?

Devon Health Services Inc. si è rivolta
a IBM per risolvere un problema di alimentazione critico dei data
center. L’azienda, che fornisce prodotti e servizi sanitari
innovativi, aveva raggiunto la massima capacità dei server
per rispondere alle crescenti esigenze IT.

Devon Health ha scelto di consolidare su IBM BladeCenter, 28
server, inclusi due server HP che gestivano le applicazioni core
enterprise dell’azienda. Questa implementazione ha risolto i
problemi di alimentazione e ridotto il numero di rack, console e
connessioni di rete nei data center.

Secondo Justin Hawley, responsabile del settore
IT di Devon Health: “Abbiamo eliminato abbastanza server da
risolvere il problema dell’alimentazione”. Inoltre, BladeCenter ha
consentito a Devon Health di trarre vantaggio dalle nuove
soluzioni, semplificare la gestione e aumentare
l’affidabilità, migliorando l’efficienza IT.

Articoli correlati