Sondaggio online. La migliore “cover” di sempre

Nella classifica stilata dal settimanale britannico News Music Express i Muse spopolano con la cover-rivisitazione di “Feeling good” di Nina Simone.

Oltre 15.000 appassionati di musica hanno votato per il sondaggio
online di Nme.com – il portale di una testata di riferimento per il
mondo musicale inglese – commissionato da Seat.

Le 10 best cover versions di tutti i tempi:
1. Muse – ‘Feeling Good’ (Nina Simone)
2. The Beatles – ‘Twist & Shout’ (The Isley Brothers)
3. Johnny Cash – ‘Hurt’ (Nine Inch Nails)
4. Jimi Hendrix – ‘Hey Joe’ (Tim Rose)
5. Nirvana – ‘Where Did You Sleep Last Night’ (Leadbelly)
6. The Clash – ‘I Fought The Law’ (The Bobby Fuller Four)
7. Jeff Buckley – ‘Hallelujah’ (Leonard Cohen)
8. Jimi Hendrix – ‘All Along The Watchtower’ (Bob Dylan)
9. Marvin Gaye – ‘I Heard It Through The Grapevine’ (Gladys Knight
& the Pips)
10. The White Stripes – ‘I Just Don’t Know What To Do With Myself’
(Tommy Hunt)

Le 10 peggiori cover versions di tutti i tempi:
1. Britney Spears – ‘I Love Rock ‘N’ Roll’ (The Arrows)
2. Ronan Keating – ‘Fairytale of New York’ (The Pogues)
3. Celine Dion – ‘You Shook Me All Night Long’ (AC/DC)
4. Take That – ‘Smells Like Teen Spirit’ (Nirvana)
5. M People – ‘Itchycoo Park’ (Small Faces)
6. Robbie Williams – ‘Song 2’ (Blur)
7. Will Young – ‘Light My Fire’ (The Doors)
8. Madonna – ‘American Pie’ (Don McLean)
9. Limp Bizkit – ‘Faith’ (George Michael)
10. Mark Ronson – ‘No One Knows’ (Queens of the Stone Age)

Considerazioni:
“I Muse battono i Beatles, Jimi Hendrix, Johnny Cash?”
(Nme.com)
“I fan online dei Muse sono un esercito” (Luke Lewis, Nme.com)
“Non amo tanto le classifiche, tanto meno una dedicata alle cover o
– come preferisco chiamarle io – reinterpretazioni. Penso che, tra
queste, ‘Hallelujah’ e ‘All Along The Watchtower’ siano le
migliori, visto che sia Dylan che Cohen hanno dichiarato che quelle
versioni erano meglio delle originali… e detto da loro che le
hanno scritte è il massimo” (Basilio Santoro, LifeGate
Radio)

Guardando la classifica delle peggiori cover, forse più che
le canzoni o gli arrangiamenti in sé sono stati puniti gli
accostamenti sacrileghi di gruppi pop o cantanti effimeri all’opera
di mostri sacri. E nella classifica delle migliori… da notare con
una puntina d’orgoglio che erano già tutte in onda su
LifeGate Radio, da sempre.

Articoli correlati