Sotto questo sole a rischio scottature

Vogliamo abbronzarci presto e bene, per cui scegliamo una crema con una protezione inadeguata e ci esponiamo al sole per troppo tempo, ed ecco l’eritema!

Sole ed eritema è un “classico” dell’estate!

Le persone con
la pelle molto chiara e i bambini sono i soggetti più a
rischio.

Vogliamo abbronzarci presto e bene, per cui scegliamo una crema
con una protezione inadeguata e ci esponiamo al sole per troppo
tempo, magari nelle ore più calde della giornata.

E voilà, il danno è fatto: la pelle si arrossa, si
irrita, diventa molto calda, in qualche caso si gonfia e procura
dolore, ricoprendosi di vescicole e squame.

Il consiglio è innanzi tutto quello di esporsi al sole
gradualmente, almeno all’inizio della vacanza, di evitare le ore
più calde (dalle 12 alle 15) e di utilizzare una protezione
alta, almeno i primi giorni.

Gli oli essenziali, ancora una volta, ci forniscono un primo
strumento di pronto soccorso. Per lenire il dolore possiamo
applicare poche gocce di lavanda o di albero del tè puri, se
l’eritema è a chiazze.

Per aree più estese, si può preparare una lozione
con 3-4 gocce di lavanda, camomilla o albero del tè in 1
cucchiaio di acqua distillata e picchiettare la parte
interessata.

Ottima anche la pomata alla calendula.

 

Articoli correlati