StanzaScirocco La strada

StanzaScirocco La strada. Cara LidiaMia, ho trascorso l’intera giornata col giudice, l’ospite qui a Casa dei Venti. E’ stata una giornata intensa, una giornata in cui è come se avessi ritrovato una parte di me dentro di lui.

StanzaScirocco La strada


Cara LidiaMia,
ho trascorso l’intera giornata col giudice, l’ospite qui a Casa dei
Venti. E’ stata una giornata intensa, una giornata in cui è
come se avessi ritrovato una parte di me dentro di lui. Mi ha
raccontato di non essersi mai sposato perchè ha sempre
saputo che la sua vita sarebbe stata assorbita dalla giustizia e
proprio per questo trovava ingiusto costringere qualcuno a vivere
nella sua ombra, a vivere dei piccoli momenti di pausa di una
carriera come la sua. Ho letto nei suoi occhi l’amarezza di quella
scelta fatta molti anni fa, ho visto nuovamente l’ombra calare sul
suo viso, come se avesse capito troppo tardi che forse
l’ingiustizia più grande l’ha fatta a se stesso…
Il pomeriggio è trascorso velocemente insieme a lui, ma mi
ha promesso che tornerà quando avrà finito di rendere
divertente l’ingiustizia subita. Mi ha detto che ha intenzione di
girare il mondo, perchè è convinto che ciò che
visto sul mappamondo non sia il vero territorio.. “la mappa” – mi
ha detto “non è il territorio, è una cosa diversa,
più astratta.. per me è ora di guardarlo in faccia
questo territorio…”
La mappa non è il territorio, come a dire che un’indicazione
stradale non è la strada che farai, come a dire che
c’è qualcosa di più profondo, di più
particolare, di più dettagliato dietro ogni cosa…
Mai come in questi momenti, mi manchi LidiaMia, mai come in questi
momenti è con te che vorrei dividere questi pensieri, mai
come in questi momenti vorrei sentire le tue parole, il tuo
personalissimo e strambo punto di vista..

Articoli correlati