Studio dello Shiatsu

L’ambiente naturale per l’apprendimento dello Shiatsu sono le attuali scuole di formazione associate alle rispettive federazioni

La gran maggioranza degli insegnanti di Shiatsu non sono laureati.
Quindi non possono per legge insegnare come docenti
all’università. Quasi tutti coloro che sono laureati non
hanno la laurea in professione sanitaria.

Tutto ciò non viene considerato nella Proposta di Legge
dell’On. Lucchese, la quale inserisce all’interno di un campo
già regolamentato (l’attuale sanitario universitario
convenzionale) discipline che convenzionali non sono e che hanno
assoluto bisogno di essere riconosciute con la loro “anima”
portante, base del loro successo.
Nel nostro caso, lo Shiatsu sarebbe insegnato da qui a pochi anni
da personale universitario incompetente del settore solo
perché laureato. In sostanza, non sarebbe permesso di
insegnare il vero Shiatsu, quello che oggi viene riconosciuto per
tale. D’altra parte, la commissione ministeriale, organo
decisionale della disciplina dello Shiatsu, sarebbe rappresentata
in minoranza dagli esperti del settore Shiatsu e in maggioranza da
burocrati del settore politico sanitario, uno dei quali in
rappresentanza della Facoltà di Veterinaria! Diciamo di
rifiutare l’ipotesi che lo Shiatsu sia insegnato nelle attuali
strutture universitarie (già in crisi per conto loro) in
quanto luogo non adatto, culturalmente e didatticamente parlando,
all’apprendimento della disciplina.
Il curriculum verrebbe stravolto dalla filosofia dell’attuale
sanitario perché a insegnare sarebbero persone laureate
incompetenti di Shiatsu che avrebbero come “assistenti” gli
insegnanti delle scuole oggi in attività, i quali,
probabilmente, sarebbero in poco tempo licenziati e sostituiti dai
primi.

Lo Shiatsu è una disciplina seria. L’operatore è un
professionista che ha già un cuurriculum professionale. I
professionisti operatori e insegnanti sono già oggi
controllati da regolamenti e codici deontologici delle relative
federazioni di categorie. Un insegnamento sbagliato dello Shiatsu
colpisce direttamente anche noi Federazione di Operatori, shiatsuka
già formati, in quanto verrebbero riconosciuti
professionisti diplomati in strutture scolastiche diverse da quelle
che sono state le nostre. Riteniamo che non sia serio ne
corrisponda ai desideri del consumatore utente denaturalizzare lo
Shiatsu dando in mano la sua formazione a persone che non hanno una
esperienza adeguata né tanto meno una visione filosofica
adatta alla diffusione della disciplina.

Douglas Gattini
Presidente della Federazione Italiana Shiatsu

Articoli correlati