Sulla via del samurai

Milano, Palazzo Reale, dal 25 febbraio al 2 giugno 2009

La casta militare dei samurai ha governato il Giappone per
più di settecento anni. Attraverso armature e spade, elmi e
altri accessori realizzati tra il periodo Azuchi Momoyama (1575 ?
1603) e il periodo Edo (1603 ? 1867), la mostra “Samurai”
organizzata dal Palazzo Reale di Milano e dalla Fondazione Antonio
Mazzotta ne ripercorre il mito, raccontando così la
complessa storia sociale, politica ed economica del Giappone fino a
fine Ottocento.

I pezzi in mostra provengono sia dalla collezione Koelliker di
Milano, che costituisce una raccolta pressoché unica in
Europa per numero e qualità dei pezzi, sia dalle Raccolte
d?Arte Orientale del Castello Sforzesco.

L’allestimento dell’ultima sala sarà poi dedicato
interamente alle raffigurazioni dei samurai nell’immaginario
giapponese di oggi, che sopravvivono in fumetti e cartoni animati
come Goldrake e Gundam. L’installazione è a cura di Yamato
Video.

Durante tutto il periodo dell’esposizione sono previsti diversi
eventi collaterali per raccontare e comprendere meglio la figura
del samurai nella società nipponica; tra questi “I samurai e
la cerimonia del tè”, “L’eroe samurai nella cultura grafica
giapponese” e dal 15 aprile al 19 aprile “SAMURAI RASSEGNA CINEMA”
in collaborazione con l’ufficio cinema dell’assessorato al Tempo
Libero del Comune di Milano e il Cinema Gnomo.

E’ possibile visitare l’allestimento tutti i giorni dalle 9.30
alle 19.30 ed eccezionalmente il giovedì fino alle
22.30.
Il costo del biglietto intero è di 9 euro. Tutti gli utenti
che presenteranno la tessera di LifeGate avranno diritto a uno
sconto: il biglietto costerà 7 euro.

Chiara Boracchi

Articoli correlati