Amore per Dio o amore per sè

Amore per Dio o amore per sè

Ancora una riflessione sull’inquietudine, questa volta nella sua espressione religiosa, sottolineando la scelta tra una visione incentrata solo su di sé.

La sete di infinito

La sete di infinito

L’inquietudine come desiderio irrisolto di una mancanza di fondo, come insopprimibile esigenza umana di ciò che è straordinario e maestoso: l’Infinito.

Amor proprio, felicità apparente

Amor proprio, felicità apparente

I “Pensieri” di Pascal costituiscono un punto di riferimento sulla condizione dell’uomo: una sorta di enigma, nella sua inquietudine e ambivalenza, sospeso tra caduta e redenzione, bene e male.