Tearing Sky – Piers Faccini

Il giovane Italo-brittanico Piers Faccini, che vive da una vita a parigi, allarga la sua attitudine cosmopolita con “Tearing Sky”…

Tearing Sky – Piers Faccini

Piers_Faccini-Tearing_Sky_b

Piers ci aveva fatto sognare sulle arie modern jazz del suo primo
album “Leave No Trace” (2004). Ora il giovane Italo-brittanico, che
vive da una vita a parigi, allarga la sua attitudine cosmopolita
con “Tearing Sky”.
A solo un anno e mezzo dall’esordio Piers prende elementi che vanno
dalla pizzica al songwriting moderno mantenendo tappeti e ritmiche
jazz; chiama il batterista di Jack Johnson (Adam Topol) e Il
bassista degli Innocent Criminals di Ben Harper, invita
Ballakè Sissoko e la sua magica Kora e imbraccia il violino
Cinese “er hui” e l’armonium alla Vinicio, si chiude nei Sonora
studio di L.A. e tira fuori uno di
quei dischi in cui noi di LifeGate Radio sguazziamo: fresco,
eclettico, giovane e ricercatissimo. Bravo Piers torna a
trovarci!
Francesco Napoleone

Articoli correlati