Treccia ripiena di pere e uvetta

Una ricetta di pasticceria naturale la treccia ripiena di pere e uvetta non deluderà i palati più raffinati.

Pasta per la treccia:
2 tazze di farina tipo 2
3 cucchiai di olio di girasole
1 pizzico di sale
buccia di ½ limone tritata
1 cucchiaio di tahin
3 cucchiai di malto
succo di mela q.b.
1/2 bustina di lievito.

Ripieno: 1 kg di pere a fettine
buccia di ½ limone tritata
sale q.b.
50 g noci sgusciate
150 g uvetta
biscotti secchi q.b.
1/3 bicchiere mirin salsa dolce di riso
2 cucchiai di farina di carruba
cannella.

Preparazione
Mettete in ammollo l?uvetta per 15 minuti in acqua tiepida. In una
terrina mescolate la farina, il lievito, la granella di nocciole
polverizzata in un macina-caffè, la buccia di limone e un
pizzico di sale. Aggiungere l?olio e lavorare la farina con le mani
fino a che l?olio sarà assorbito bene. Unire il malto, il
succo di mela e impastare velocemente fino ad ottenere un impasto
morbido che si avvolgerà in un canovaccio.
Nel frattempo porre le pere in una casseruola con l?uvetta, la
buccia di limone grattugiata, la cannella, un pizzico di sale e
mezza tazza di acqua. Mettere a cuocere a fuoco moderato per 5
minuti circa, mescolando con un cucchiaio di legno. Unire le noci
tostate e tritate, la farina di carruba, il mirin e i biscotti
sbriciolati, fino ad ottenere una crema un po? consistente.
Stendere con il mattarello la pasta facendo uno strato sottile e
disporla sulla carta da forno. Trasportare la treccia in una teglia
unta d?olio e infarinata. Distribuirvi al centro il ripieno di pere
con una spatola, lasciando un bordo abbondante di pasta libera in
entrambi i lati per chiudere la treccia. Porre la teglia in forno
preriscaldato a 190° e cuocere la treccia per 45 minuti
finché avrà assunto un bel colore dorato. Lasciar
raffreddare prima di servire.

Giovanni Allegro

Articoli correlati