Tropico dei sogni

L’uomo ha sempre vissuto con la tentazione di fuggire, prigioniero di una qualche  inquietudine.

E allora l’isola diventa il punto ideale intorno al quale tutto
si ordina. L’isola è il territorio a misura d’uomo, origine
della sua ribellione contro il conformismo, Repubblica della
Felicità, luogo di Verità e Stabilità, Amore e
Esotismo. Un mondo affollato di speranze, assetato di infinito, ma
anche luogo di disperazione e di nefandezze.

Il piccolo universo descritto dall’autore è Mauritius, un
lembo di terra sperduto nell’Oceano Indiano, che egli ha percorso
in lungo e in largo e che fa da sfondo potente a esistenze
travagliate, anime sensibili, vite mediocri, carcasse umane e
spietati avventurieri.

Raccogliendo documenti, testimonianze, leggende, colori e suoni,
Ambrogio Borsani guida il lettore con consumata maestria e dalle
sue parole appare immediatamente chiaro come questa terra abbia
potuto stregare personaggi come Bernardin de Saint Pierre,
Baudelaire, Conrad, Twain, e chiunque l’abbia visitata nel corso
dei secoli.

Terra di fuga “quasi perfetta”, dove però i fantasmi di
alcuni di essi vagano senza pace tra le vaste piantagioni di canna
da zucchero.

Maurizio Torretti

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Articoli correlati
Conto termico: stanziati gli incentivi

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che stanzia i circa 900 milioni di euro l’anno per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici esistenti, attraverso un sistema di incentivi…