Tu metti il tetto, Enfinity pensa all’impianto

Si chiama Roof It la nuova iniziativa di Enfinity, multinazionale che opera nel settore dell’energia rinnovabile, e prevede di poter “affittare” il proprio tetto all’azienda che, a proprie spese, provvederà…

Si chiama Roof It la nuova iniziativa di Enfinity, multinazionale che operanel settore dell’energia rinnovabile, e prevede di poter “affittare” il proprio tetto all’azienda che, a proprie spese, provvederà ad installare un impianto fotovoltaico e di allacciarlo alla rete.

L’iniziativa
, già sperimentata in Olanda e Belgio, è realizzabile per ora su superifici oltre i 1500 metri quadrati, che assicurino quindi una potenza minima di 100 kWp.

Ci rivolgiamo ad un tipo di clientela prevalentemente business, in quanto le superfici che sono in grado di mettere a disposizione per questo servizio rispondono facilmente ai requisiti dimensionali di cui necessitiamo”, ha sottolineato Francesco Zorgno, Amministratore Delegato di Enfinity Italia.

Cosa ci guadagna il proprietario del tetto?

Enfinity pagherà un corrispettivo di uncanone della durata di 25 anni (più o meno la vita di un impianto). In pratica si parla, per un impianto in perfette condizioni e ottima esposizione, di un corrispettivo di 200 euro massimo per ogni kW installato, quindi di circa 200.000 euro. Naturalmente nel sud Italia la stessa metratura avrà un valore sicuramente più alto.

L’azienda belga si farà carico di tutte le spese

Nel caso in cui il tetto necessiti di una ristrutturazione, sarà Enfinity ad occuparsi di tutto. Unico onere del proprietario sarà quello di liberare il tetto da eventuali gravami (ipoteche, leasing). Naturalmente, essendo Enfinity titolare dell’impianto, avrà il diritto di usufruire delle tariffe incentivanti oggi in vigore determinate dal Conto Energia.

Progetto questo ideale per aziende, capannoni industriali o grandi esercizi commerciali che non vogliano o non possano permettersi un investimento in un grande impianto, con in più la possibilità di produrre energia pulita, e di guadagnare una somma non indifferente.

“Ma confidiamo, tra qualche anno – afferma Zorgno – di raggiungere le superfici domestiche, perché la scommessa è quella di produrre sempre più energia grazie al sole. Se tutti i tetti in Italia fossero occupati da pannelli solari, una sola giornata di sole sarebbe sufficiente per produrre energia solare per tutto il Paese, per un anno intero”.

Articoli correlati