Malaria

Artemisia il principio attivo, presente nella pianta per contrastare la malaria efficacia pari al 95 per cento se combinato con altri

Alcuni ricercatori cinesi hanno scoperto che il principio attivo,
l’artemisinina, presente nella pianta per contrastare la malaria
avrebbe un’efficacia pari al 95 per cento se combinato con altri
farmaci anti malaria.

La sostanza potrebbe rivelarsi un valido aiuto soprattutto per
quelle aree della Terra che hanno dimostrato resistenza agli altri
comuni farmaci fino ad oggi utilizzati: Thailandia, Africa, Cina,
Brasile per citarne alcuni.

L’obiettivo principale della ricerca è quello di fornire
terapie brevi, di soli tre giorni, che sfruttano molecole verso le
quali i parassiti responsabili della malaria non hanno ancora
sviluppato resistenze e che dovrebbero essere economicamente
accessibili anche ai Paesi più poveri.

Articoli correlati
Cristalli e armonia domestica

Collocati in luoghi strategici, i cristalli proteggono noi, i nostri bambini, le piante e gli animali domestici. Per una perfetta armonia domestica

Mese per mese, la natura sotto accusa

Sono numerosi pollini che si diffondono nell’aria seguono un calendario molto diversificato nella natura. Un elenco di piante “dannose” per il benessere

Proteggere la biodiversità

Come la salute umana dipende dalla “biodiversità”, questo libro é stato stilato da un centinaio di esperti ambientali e medici internazionali

Confermato quello che la tradizione popolare aveva sempre sostenuto: le punture di ortica fanno bene contro i reumatismi e le artrosi.

l colesterolo può esser controllato grazie alla resina contenuta in una pianta, il Gugul, della famiglia delle burseracee, con effetto ipolipidemizzante