Un progetto ecocompatibile

Dal 1988 a Tangail è in atto un progetto di gricoltura ecocompatibile.

Progetto ecocompatibile: Tangail, una piccola città del Bangladesh, ha risanato il
proprio territorio devastato dalle inondazioni, grazie ad un
progetto ecocompatibile di agricoltura sostenibile iniziato nel 1988. In tredici
anni gli agricoltori hanno quadruplicato i guadagni e aumentato del
200% il patrimonio numerico dei loro capi di bestiame.
Si chiama Nayakrishi – Nuova agricoltura- ed è stato
promosso dalla ong Ubing, il movimento per lo sviluppo sostenibile
che ha rivitalizzato i campi e l’economia del piccolo villaggio
alle porte di Dhaka. “Quando le acque cominciarono a ritirarsi –
spiega uno dei coordinatori di Ubing – i contadini vennero a
chiederci fondi per acquistare i fertilizzanti con cui erano
abituati a coltivare. Noi, invece, proponemmo loro di non usarli
affatto”.

A distanza di tredici anni le comunità che hanno abbracciato
il progetto sono cinque e a Tangail esiste una banca delle sementi
con 1400 varietà di semi.

Articoli correlati