Una nuova dipendenza?

?Nicol

Che cosa gli sta succedendo? Potrebbe soffrire di un
disturbo
fino a poco tempo fa ignoto, legato alle
nuove tecnologie che, come il computer e Internet, hanno
?conquistato? la vita quotidiana. Il
computer, internet
, i videogiochi, sono alcuni dei
componenti che hanno cambiato il nostro modo di trascorrere le
giornate e che, di conseguenza, hanno evidenziato le nostre ?nuove
debolezze?.

Il “navigatore disturbato” può arrivare ad una dedizione
quasi totale così da trascurare tutte le altre
attività: mette da parte la
famiglia, gli affetti,
il lavoro, gli svaghi, le
relazioni sociali e persino alcune necessità essenziali per
la buona salute. Si finisce per isolarsi davanti al computer e per
soffrire di vere e proprie crisi d’astinenza quando per differenti
motivi non è possibile collegarsi.

Questa condotta è veicolata dal meccanismo di ripetizione
ossessiva e coatta di schemi comportamentali finalizzati a
provare emozioni
e tensioni forti. I tentativi di
modificare tali situazioni sono destinati a fallire, quindi a
ripetersi, in quanto il vuoto che si cerca di colmare è
antico e di altra natura. Una buona gestione del proprio mondo
emozionale rappresenta la migliore garanzia di benessere
psicofisico.

Le emozioni sono importanti perché attraverso la loro
percezione, la loro decodifica e la loro espressione si entra in
contatto con la
dimensione più profonda di sé stessi
e
degli altri.

Paola Torriani

Articoli correlati
La valle dell’Omo, dove la vita scorre con il fiume

Le tribù della valle dell’Omo in Etiopia vivono a stretto contatto con la natura e il fiume da cui dipendono. Questo reportage esclusivo racconta come la costruzione di una diga, i cambiamenti climatici e un boom turistico stiano mettendo a dura prova la loro capacità di preservare stili di vita ancestrali.