Una rete ferroviaria intelligente

Il treno, per ben due secoli,

La costruzione di questa infrastruttura intelligente richiede un
sistema avanzato e integrato capace di raccogliere, gestire ed
analizzare l’enorme quantità di dati proveniente dalla rete,
dai treni e dalle stazioni.

Per raggiungere questi traguardi è nato un centro
ricerche nel cuore di Pechino per individuare le linee guida del
sistema ferriovario del futuro: il Global Rail Innovation Center,
che riunirà il network globale di consulenti IBM del settore
ferroviario, specialisti software, matematici e business
partners.

La Cina infatti rappresenta il centro di rivoluzionari progetti
ferroviari di questo secolo, grazie all’introduzione di treni ad
alta velocità e all’espansione senza precedenti della rete
ferroviaria.
Così le nuove reti ferroviarie conteranno milioni di sensori
che monitoreranno ogni aspetto, dalla velocità del treno
all’usura del sistema frenante e la conseguente necessità di
rimpiazzarlo.

Ad esempio le Ferrovie Olandesi utilizzano un software IBM di
analisi avanzato, sviluppato ad hoc, che riunisce 56.000 variabili,
per programmare e gestire oltre 5.000 treni al giorno, in grado di
incrementare l’efficienza operativa del 6% con un risparmio annuale
stimato di 20 milioni di euro.

Tali progetti richiedono una serie unica e specifica di
prodotti, competenze e servizi. Il nuovo centro riunirà –
fisicamente e virtualmente – IBM e i suoi partner, per sviluppare
tali competenze e immettere prodotti e servizi sul mercato. I team
cinesi o californiani, ad esempio, potranno accedere ad un progetto
italiano dell’alta velocità, e un progetto intermodale
americano potrà essere applicato in Russia.

Una delle aree di maggior interesse sarà quella della
sicurezza e della manutenzione preventiva. Una migliore
capacità di comprensione dei problemi permetterà di
prevenire gli incidenti prima che accadano. Sensori di allerta
precoce di potenziali guasti forniscono un sistema migliorato di
previsione dei turni di manutenzione e di monitoraggio della
rete.

Ferrovie intelligenti per un pianeta intelligente.

Rudi Bressa

Articoli correlati