UPS dona 1,9 milioni di dollari per proteggere le foreste

La storica compagnia di spedizioni dall’inconfondibile camioncino marrone continua nel suo cammino verso la sostenibilità, aiutando le foreste e usando carburanti alternativi.

L’annuncio è di pochi giorni fa, quando la UPS
Foundation
ha reso noto lo stanziamento di quasi due
milioni di dollari a sostegno di programmi e organizzazioni
ambientaliste in tutto il mondo.

Dopo l’impegno all’interno dell’azienda, con il passaggio ai

motori elettrici e ibridi
per alcuni veicoli
della flotta aziendale o con l’utilizzo di carburanti alternativi
come gas metano, idrogeno e biocarburanti, UPS ha percorso
più di 300.000 km in tutto il mondo grazie ai carburanti
alternativi.

“I dipendenti di UPS sono attivamente impegnati nel costruire
comunità più forti e sostenibili – ha dichiarato
Eduardo Martinez, Director of Philanthropy & Corporate
Relations di The UPS Foundation – il contributo economico sostiene
l’impegno generale delle nostre persone e delle nostre
comunità che lavorano per migliorare il pianeta”.

Le donazioni sono state devolute a diverse associazioni. 600.000
dollari alla “The Nature
Conservancy
” per contribuire all’impegno a favore
delle foreste sostenibili in Cina e Kenya, nonché per gli
sforzi compiuti in Brasile nello sviluppare un programma di
compensazione del carbonio attraverso la coltivazione sostenibile
dell’erva-mate, pianta tipica delle foreste tropicali.

La “National Arbor Day
Foundation
” ha invece ricevuto una donazione di
150.000 dollari per piantare 100.000 alberi in Florida e nel
Michigan e per supportare l’avvio del programma Tree Based Energy
Conservation Program, che sfrutta l’ombra degli alberi per
rinfrescare le abitazioni durante la calura estiva.

Altri 150.000 dollari sono stati donati alla National Park
Foundation
per il programma Parks Climate Challenge,
un’iniziativa volta a formare 80 insegnati sugli effetti dei
cambiamenti climatici nei parchi nazionali, con l’obiettivo di
raggiungere nel primo anno circa 8 mila studenti.

Un ulteriore passo verso lo sviluppo sostenibile nel mondo dei
trasporti, un ottimo esempio dato da una delle compagnie più
grandi al mondo.

Articoli correlati