USA: stop ai processi ai fast-food per obesità

“Vai avanti, abboffati di hamburger, ingrassa. Non lamentarti e non chiamare in causa chi produce quel cibo”. Ecco il “bill” per chi soffre di obesità.

E’ lo spirito con cui la Camera dei rappresentanti USA ha appena approvato un “bill“, una proposta di legge, per rendere più difficili le cause intentate contro le catene di fast food. Chi ha problemi di salute legati all’obesità non potrà più rivalersi sull’industria dell’hamburger. I legislatori hanno voluto affermare il principio secondo cui lo stile di vita di ognuno è una libera scelta: ogni cittadino se ne deve assumere la responsabilità. La Casa Bianca ha rilasciato una dichiarazione in supporto a questa legge. “Uno schiaffo agli avvocati dei consumatori, notoriamente vicini al partito Democratico” e “un favore alle grandi imprese produttrici e ai fast food, che potranno fare quel che vogliono senza responsabilità”, secondo i Democratici. “Una risposta inutile a un problema irrisorio” secondo i Repubblicani.

Articoli correlati