Vacanze estive: il miglior ricostituente per i nostri bambini

Troppe cose non vanno: da ciò che mangiano, all’aria che respirano, alle abitudini. Le vacanze estive possono essere un aiuto ai nostri bambini.

Sono protetti e coccolati, possiedono computer, telefonino, videoregistratore, ma l’ambiente in cui vivono, soprattutto in città, non è a misura di bambino. Troppe cose non vanno: da ciò che mangiano, all’aria che respirano, alle abitudini che, inevitabilmente, ereditano dagli adulti e dalla società.

Cibi sempre meno naturali, comportamenti alimentari sbagliati, una progressiva sedentarietà. L’obesità infantile è in netto aumento, crescono le intolleranze alimentari causate dal consumo di alimenti manipolati e biologicamente poco sani. Merendine, hamburger, patatine non rappresentano certo la dieta ideale per un piccolo che sta crescendo; un gruppo di nutrizionisti svedesi ipotizza addirittura che favoriscano irritabilità e atteggiamenti scostanti.

I nostri bambini non si nutrono come dovrebbero e spesso il cibo diventa per loro un surrogato del nostro affetto. ©Ingimage
I nostri bambini non si nutrono come dovrebbero e spesso il cibo diventa per loro un surrogato del nostro affetto. ©Ingimage

L’esposizione quotidiana e costante agli inquinanti esterni e al fumo di sigaretta aumenta la vulnerabilità alle forme asmatiche e allergiche. Ma non si può nemmeno far vivere i bambini in una campana di vetro. Studi recenti hanno evidenziato che un eccesso di igiene impedisce ai nostri piccoli di sviluppare adeguatamente le difese immunitarie. Anche il clima familiare e le tensioni assimilate possono complicare il decorso di alcune malattie, come l’asma.

Le vacanze estive sono la soluzione!

La cronica mancanza di spazi aperti, che ispirino ai bambini corse e giochi creativi, li costringe a giornate intere davanti alla tv, sottoposti a forti dosi di elettrosmog. Tutto questo può cambiare almeno durante le vacanze estive: la scelta del tipo di vacanza diventa fondamentale. Spostamenti stressanti, spiagge affollate, un uso assiduo dei videogiochi non fa altro che riproporre il solito copione. Decisamente meglio orientarsi su un agriturismo, in cui i bambini ritrovano il contatto con la natura e mangiano in modo sano, vivendo prevalentemente all’aria aperta.

Articoli correlati