Vediamo la Rai a Impatto Zero!

Commissionare un?indagine, scoprire quanto si ?costa? all?ambiente, e riforestare un?area verde. Kyoto vuole cos

Per la prima volta nella storia della televisione italiana, una
trasmissione ha rilevato l’impatto ambientale calcolato nell’arco
dell’intera stagione. E per compensarlo, ha dato il via alla
riforestazione di una grande area verde del pianeta.

E’ il primato di “Sabato, Domenica &…”, programma della
mattina di tutti i weekend di Rai Uno.

Condotto da Franco Di Mare, Sonia Grey e Vira Carbone (con
Gigliola Cinquetti di domenica) e seguito da un milione e mezzo di
telespettatori, accende sempre i riflettori su temi
d’attualità, costume, benessere, con vivaci sequenze di
servizi e riprese in studio, in diretta, dall’alba alle 9.30. Luci,
trasporti, consumi energetici necessari per realizzare la
trasmissione sono stati calcolati valutandone con i
sistemi Kyoto compliance
le ricadute. Conclusione: una
stima di circa 30.000 kg di CO2 d’emissioni.

E’ stato così deciso di finanziare la riforestazione con

1.000 alberi in un’area verde
la cui estensione,
calcolata con Impatto Zero, è di 36.619 mq, sita in Costa
Rica, nel pieno rispetto delle linee editoriali del programma e
delle indicazioni di LifeGate.

“La scelta adottata da ‘Sabato, Domenica &…’ è
una decisione coerente col valore pubblico proprio della Rai –
plaude il ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni –
L’attenzione alle tematiche socio-ambientali qualifica
particolarmente la TV pubblica, rendendola più distinguibile
dai canali commerciali”. Gli oneri per la riforestazione,
interamente a carico del budget del programma, sono coperti dalla
produzione con economie interne, scelte mirate ad attività
di ottmizzazione e
riduzione di costi e… di consumi
. Anche
energetici.

Perché, giova sottolinearlo, il
messaggio forte di Impatto Zero
è “compensa, ma
prima
riduci
l’impatto ambientale”.

“Un gesto concreto e d’attenzione di fronte all’emergenza dei
cambiamenti climatici – rimarca
il ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio
– ma
è anche molto utile per diffondere la necessità che

tutti contribuiscano
, informandosi e riscoprendo le
buone pratiche del risparmio energetico”.

Articoli correlati
Salviamo i ciclisti

The Times ha lanciato la campagna in seguito a un grave incidente che ha coinvolto Mary Bowers (nella foto), una giovane giornalista. Ma i ciclisti britannici caduti sulle strade negli ultimi dieci anni, sono stati oltre 1.200. Così alcuni cittadini hanno deciso di chiedere alla politica di impegnarsi per salvare gli amanti della bicicletta. Nello