Il vento in Europa soffia a 100 GW

A dare la notizia del raggiungimento di questa cifra tutt’altro che simbolica è stata la European wind energy association (Ewea). Ma quanti sono cento gigawatt? Tanti. Tantissimi. Per dare un’idea…

A dare la notizia del raggiungimento di questa cifra
tutt’altro che simbolica è stata la European wind energy association (Ewea). Ma
quanti sono cento gigawatt? Tanti. Tantissimi.

Per dare un’idea si tratta della potenza equivalente di 39
centrali nucleari, 62 centrali a carbone o 52 impianti a gas in
grado di fornire elettricità a 57 milioni di famiglie. Un
risultato raggiunto solo in due decenni, un tempo impensabile nel
caso, ad esempio, del nucleare. E i tempi di installazione stanno
diventando sempre più veloci con il passare degli anni.
Negli ultimi sei sono stati installati 90 dei 100
GW
oggi presenti sul territorio europeo.

“Per arrivare a produrre cento gigawatt – dice Christian
Kjaer, amministratore delegato della Ewea
sarebbero stati necessari 750mila vagoni ferroviari colmi di
carbone per una lunghezza di 11.500 chilometri, la distanza che
intercorre tra Bruxelles e Buenos Aires”.

Le notizie positive non finiscono qui: grazie all’energia del
vento si sono potute evitare emissioni per 219,5 milioni di
tonnellate di CO2 nel caso in cui la stessa
energia fosse stata prodotta con il carbone e 97,8 nel caso del
gas. Ma per qualcuno le pale eoliche non vanno bene:
rovinano il paesaggio.

Articoli correlati