Vincolo o svincolo?

Bruttissima idea del ministro per la Funzione pubblica Luigi Nicolais: in pratica c’

Per costruire, restaurare, ristrutturare edifici in aree
vincolate è necessaria un’autorizzazione scritta del
ministero. Per farlo, chi intende cementificare deve fare richiesta
al ministero stesso, che ha un tempo limitato per rispondere.
In caso di mancata risposta, secondo la proposta del
“silenzio-assenso”
l’autorizzazione si intenderebbe
concessa.

Una situazione del genere potrebbe portare un decisivo
incremento dell’abusivismo edilizio, piaga che in Italia affligge
anche alcuni dei 41 siti “patrimonio dell’umanità”, come i
Sassi di Matera, sotto cui è stato da poco costruito un
parcheggio, l’area delle Ville Palladiane, dove è prevista
la costruzione di un’autostrada o le Cinque Terre, dove il comune
di Corniglia ha in progetto l’edificazione di 42 villette con
piscina.

Il problema, molto serio, ha portato l’Unesco a denunciare la
situazione, minacciando di espellere dalla
World Heritage
, la lista dei siti “patrimonio
dell’umanità”, le nostre aree più colpite da questo
tipo di degrado ambientale.

Immediate le risposte del governo: la senatrice Vittoria Franco,
presidente della Commissione Cultura del Senato, sottolinea che
l’Italia, proprio per l’importanza del suo patrimonio culturale, ha
il dovere di tutelarlo, anche per motivi di carattere economico. Il
turismo culturale è, infatti, una “fetta” molto rilevante
dell’economia del nostro Paese.

Ha preso una posizione anche il ministro dell’Ambiente, Alfonso
Pecoraro Scanio, che ha incaricato delle indagini il Comando dei
Carabinieri per la Tutela dell’Ambiente e l’Osservatorio sui
Crimini Ambientali, con l’intento di ristabilire al più
presto la legalità e il rispetto dei vincoli ambientali
nelle aree interessate.

Chiara
Boracchi

Siamo anche su WhatsApp. Segui il canale ufficiale LifeGate per restare aggiornata, aggiornato sulle ultime notizie e sulle nostre attività.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Articoli correlati
#bastabufale, Laura Boldrini lancia un appello contro le fake news

Laura Boldrini, presidente della Camera dei deputati, lancia un appello contro le fake news, le cosiddette “bufale” sempre più presenti, e fuorvianti, sul web. “Essere informati correttamente è un diritto. Essere disinformati è un pericolo”, dice Boldrini che ha deciso di lanciare questa iniziativa (l’appello può essere firmato da chiunque dal sito www.bastabufale.it e condiviso sui social

Luaty Beirao, 5 anni di carcere per il rapper angolano dissidente

Cinque anni e mezzo di carcere: tanto è costato a Luaty Beirao, musicista e rapper angolano il suo impegno politico e la dissidenza al presidente Jose Eduardo dos Santos. La sentenza è stata emessa da un tribunale di Luanda che ha giudicato Beirao e altri 16 imputati colpevoli di voler rovesciare il governo e le

Il bancomat a Nairobi che non distribuisce denaro ma acqua potabile

Ricorda molto un bancomat questa “casa dell’acqua” operativa a Nairobi. Un distributore di quelli che si trovano anche nelle nostre cittadine. In questo caso però, il distributore d’acqua si trova in uno dei luoghi dove le condizioni di vita sono più difficili, ovvero nell’agglomerato di Nairobi chiamato Mathare. Popolazione stimata 500 mila persone.    

Dieta mediterranea, patrimonio di tutti

La decisione è stata raggiunta all’unanimità martedì 16 novembre dal comitato intergovernativo dell’Unesco riunitosi a Nairobi, Kenya. Il riconoscimento è stato dedicato al sindaco di Pollica Angelo Vassallo, recentemente scomparso per mano della camorra, per aver collaborato con il ministero delle Politiche agricole alla candidatura della dieta mediterranea in sede Unesco.   Nella decisione si legge che “la dieta mediterranea è un insieme