Vuoi spedire un pacco a zero emissioni? Da oggi si può

Parte a Roma un nuovo servizio di corriere ecologico. Da oggi si possono effettuare spedizioni azzerando le emissioni e l’impatto ambientale.

Dal 18 ottobre prende il via quello che promette essere un cambio
di rotta nel mondo delle spedizioni. A Roma infatti parte il
servizio di corriere espresso ecologico, EcCo!
l’Ecological Courier
per l’appunto.

Si tratta di un corriere che per le proprie spedizioni
utilizzerà una flotta ecologica: 30 scooter elettrici, 5
macchine elettriche e 5 biciclette elettriche con pedalata
assistita. In termini ambientali, grazie all’utilizzo di questi
veicoli a zero emissioni, saranno risparmiate emissioni in
atmosfera pari a 150 tonnellate di CO2.

“Ora sarà possibile spedire senza inquinare l’aria che
respiriamo. Senza produrre gas serra, smog, inquinamento acustico.
Con il massimo dell’efficienza e il minimo dei costi – afferma
Massimiliano Pontillo, presidente di EcCo!- perché sappiamo
benissimo che offrire un servizio che rispetta l’ambiente ma non
è competitivo in termini di costi ed efficienza non
conquisterebbe il mercato. E in questo caso significa anche
migliorare la vita di tutti.”

Ma questo non è il solo tra i servizi offerti. Il corriere
garantisce che utilizzerà buste, packaging, tagliandi,
materiale di cancelleria e promozionale in materiali ecologici e
che i mezzi saranno ricaricati con energia rinnovabile; mentre
grazie all’uso di navigatori satellitari sarà possibile il
calcolo dei percorsi più brevi.

Certo non è una novità assoluta. Nella capitale
esiste già un gruppo di giovani ciclisti (www.eadessopedala.it),
che, spinti dalla passione per la bici, utilizzano i propri mezzi a
due ruote per consegnare piccoli pacchi e posta, in maniera
assolutamente ecologica. Mentre a Milano gli Urban Bike
Messengers
forniscono un servizio di Pony Express
utilizzando solo la bicicletta, sfidando il traffico e il tempo
avverso.

Anche le grandi compagnie di spedizioni si stanno comunque
adeguando. Ad esempio DHL, offre per le spedizioni commerciali,

il servizio GoGreen
grazie al quale vengono
calcolate le emissioni di CO2 prodotte con il trasporto delle
spedizioni e compensate poi tramite progetti di riduzione
dell’anidride carbonica.

Mentre il gruppo TNT, già dal 2007 con il
progetto Planet Me
, concorre per diventare il
primo corriere espresso ad emissioni zero.
UPS dal canto suo
, ha già presenti
nelle città di Milano Torino e Catanzaro, alcuni veicoli
elettrici per recapitare i propri pacchi in maniera del tutto
sostenibile.

Articoli correlati