Willie Nelson, Wynton Marsalis, Norah Jones – Here We Go Again. Celebrating The Genius Of Ray Charles

Dopo Two Men With The Blues (2008), Nelson e Marsalis omaggiano Ray Charles, e invitano anche Norah Jones a partecipare all’album Here We Go Again. Celebrating The Genius Of Ray Charles.

Dopo il successo del concerto tenuto al Lincoln Center di New York
nel 2007 e del conseguente album dal vivo Two Men With The Blues,
nel febbraio 2009 Willie Nelson e Wynton Marsalis si sono dati
nuovamente appuntamento per due serate di grande musica in cui
hanno reso omaggio al genio di Ray Charles, questa volta in
compagnia di Norah Jones.

Da una delle due date è stato tratto il dvd Willie Nelson
& Wynton Marsalis Play The Music Of Ray Charles (2009),
pubblicato da A&E – Jazz At Lincoln Center Production. Ora
invece, Blue Note ed Emi danno alle stampe il cd Here We Go Again –
Celebrating The Genius Of Ray Charles: gran parte dei brani sono
gli stessi che appaiono nel dvd, ma pare che alcuni siano stati
tratti dall’altra data. Comunque sia, cambia il formato ma resta la
grande musica.

«Registrando I Can’t Stop Loving You, Ray Charles ha
contribuito più di chiunque altro allo sviluppo della musica
country», racconta Nelson. «Nei primi anni 50 gli
artisti potevano essere influenzati da qualunque tipo di
musica», continua Marsalis.

«Poi si è cominciato a creare tutta una serie di
categorie. Oggi è difficile recuperare un approccio musicale
così libero e privo di pregiudizi, ma Ray Charles e Willie
Nelson sono riusciti a reinterpretare la canzone popolare americana
con grande autorità. Questo è il tesoro che stiamo
cercando di recuperare». Nelson canta Hallelujah I Love Her
So come se non avesse fatto altro in tutta la vita e il country si
mescola al soul, al rhythm & blues, al jazz e chi più ne
ha più ne metta, dando vita a un vero e proprio melting pot
musicale.

Ognuno porta in dote la propria arte, pronto a metterla a
disposizione degli altri, perché ha la certezza che
verrà arricchita da questo intenso scambio culturale. Ecco
allora che la sensuale voce di Norah Jones acquista una grinta
inaspettata in Come Rain Or Come Shine, mentre la tromba di Wynton
Marsalis attraversa Hit The Road Jack come una scarica elettrica.
«Ti trovi a suonare con diversi musicisti e non hai idea di
cosa succederà», racconta Norah, «ma sei sicura
che sarà tutto molto spontaneo e divertente. È il
miglior modo di fare musica».

Il superclassico I’m Moving On è un treno lanciato a folle
velocità sulle rotaie del latin jazz che sbuffa assoli a
profusione, Busted è intrisa di soul e gospel, mentre What’d
I Say segue la strada tracciata da Ray Charles, con i nostri tre
eroi a dividersi le strofe per più di 6 minuti di puro
divertimento. «Non lo facciamo per i soldi o per la
pubblicità», ci tiene a precisare Marsalis. «Il
nostro mondo gira intorno alla musica. Non è un progetto al
quale stiamo lavorando, è la nostra vita».

Massimiliano Spada

Articoli correlati