ZEB: il Blues è a zero emissioni

Nel marzo scorso a Mirabello Monferrato (AL) Paolo Bonfanti, storico bluesman italiano, ha presentato ZEB, il suo nuovo progetto di Zero Emission Blues. Per uno spettacolo di musica ed energia (ma solo q.b.).

Sono sempre di più gli artisti che negli ultimi tempi si
sono dimostrati sensibili ai problemi ecologico-ambientali,
proponendo concerti e performance a basso impatto energetico, con
zero emissioni e zero rifiuti.
Proprio puntando al risparmio energetico, ma anche alla
necessità di coniugare la promozione culturale con gli ormai
magri bilanci comunali, è nata l’idea di uno spettacolo
musicale che possa fare cultura senza però produrre sprechi,
sia a livello economico che a livello energetico.

Lo scorso marzo nella chiesa di San Michele a Mirabello Monferrato
nell’alessandrino è stato così presentato il progetto ZEB: uno spettacolo in grado
di adattarsi alle esigenze logistiche e di budget della location
prescelta (non c’è una formazione necessaria: si parte da
quella originale a 4 elementi – Paolo Bonfanti e la sua band – fino
ad arrivare al solo Bonfanti, passando per tutte le possibili
combinazioni intermedie) e con un consumo energetico ridotto al
minimo (da 1 ad un massimo di 4 Kw) grazie alla sua natura acustica
(il concerto richiede, infatti, solo una minima amplificazione che
comunque non è necessaria). Nel caso della chiesa di
Mirabello Monferrato, poi, la scena è stata illuminata con
la luce di candele, abbassando ulteriormente il costo energetico e
creando un’atmosfera davvero suggestiva. Tutti gli eventuali
consumi sono comunque ammortizzati dall’uso di energia prodotta da
fonti rinnovabili offerta dagli sponsor.

Il progetto è stato fortemente voluto proprio da Paolo
Bonfanti
stesso, uno dei migliori bluesman italiani.
Noto chitarrista, cantante, autore e produttore genovese, dal 1985
al 1990 è stato frontman dei Big Fat Mama, una delle
più importanti band rock-blues italiane, con cui ha aperto
i concerti di alcune leggende del blues e del rock (tra cui
Los Lobos, Stevie Ray Vaughan,
Johnny Winter, Pogues), negli
anni ha collaborato con nomi davvero importanti nel panorama del
Blues internazionale – come Dick Heckstall-Smith
(Colosseum, John Mayall), Mickey Waller (Jeff
Beck, Rod Stewart) nel gruppo Downtown, Roy Rogers
(produttore di John Lee Hooker) e John Popper
(armonica dei Blues Traveler), nonché con Fabio
Treves
e Beppe Gambetta (con cui ha
scritto un metodo per chitarra country-rock).
In ZEB Paolo propone una carrellata musicale della sua lunga
carriera, con brani originali ma anche cover dei grandi interpreti
e autori americani.

In attesa che ZEB possa essere accolto dal maggior numero di comuni
italiani, qui potrete trovare le prossime date
del tour di Bonfanti.

Articoli correlati