Rock Files Today – 02 Febbraio – Sid Vicious

Oggi, 2 Febbraio 1979 – Bank Street, numero 67 Il corpo senza vita di John Richie, alias Sid Vicious, giace nell’abitazione della sua nuova fidanzata, Michelle Robinson…


Oggi, 2 Febbraio 1979
Bank Street, numero 67
Il corpo senza vita di John Richie, alias Sid Vicious, giace
nell’abitazione della sua nuova fidanzata, Michelle Robinson.
La causa della morte è: overdose di eroina.
La sera prima, Syd e sua madre Anne Beverley vengono invitati
assieme ad alcuni amici nell’appartamento del Greenwich Village per
festeggiare la sua scarcerazione.
Non è un periodo felice per l’ex-bassista dei Sex Pistols:
il gruppo punk che gli ha fatto conoscere il successo si è
sciolto l’anno prima e la sua amata fidanzata, Nancy Spungen,
è stata trovata morta qualche mese fa, il 12 Ottobre
1978.
Proprio lui è accusato dell’omicidio e, in attesa del
processo, continua a cacciarsi nei guai. Dopo alcune settimane di
detenzione sembrerebbe quasi completamente ripulito e
disintossicato.
Quando ritrova i suoi amici, tuttavia, ricade immediatamente nel
baratro: la sera prima della morte, il 1° di febbraio, sua
madre gli offre dell’eroina che ha acquistato apposta per lui. La
dose non è molto alta, lui ne chiede ancora e Anne lo
accontenta. Venti minti dopo Vicious collassa sul letto, gli amici
si offrono di portarlo in ospedale, ma lui rifiuta e torna a
dormire. Durante la notte si sveglia e prende dell’altra droga che
trova nella borsa di sua madre: alcuni dicono che sia altra eroina,
altri che fossero pillole di Tuinal o Secondal.
La mattina dopo sua madre gli porta una tazza di tè.
“Sembrava che stesse dormendo pacificamente”, ricorda, “Ho iniziato
a scuoterlo, finché mi sono accorta che era molto freddo e
molto … morto”
I medici legali scoprono che quell’eroina era pura all’80%, una
percentuale dieci volte superiore alla media.
Il corpo di Vicious viene cremato.
Avrebbe dovuto essere seppellito accanto a Nancy, ma i genitori di
lei rifiutano. Per alcuni, la mamma di Sid, una notte si intrufola
nel cimitero di King David a Bensalem, in Pennsylvania, per
spargere le ceneri del figlio sopra la tomba della sua amata.
Altri, invece, sostengono che la madre abbia gettato le ceneri in
un sistema d’aerazione dell’aeroporto londinese di Heatrhrow.
Secondo il Guardian, infine, l’urna sarebbe stata rispedita a
Londra e accidentalmente rovesciata al reparto arrivi di
Heathrow.

Articoli correlati
Rock Files Live! presenta: Lou, this is for you

Lunedì 13 gennaio prima puntata dell’anno per i Rock Files Live. Ezio Guaitamacchi e LifeGate presentano “Lou, this is for you”, una serata dedicata a uno degli artisti più importanti della storia del rock.

Rock Files Live! Alberto Radius

Nuovo appuntamento con i Rock Files Live! Sul palco del Memo Restaurant Music Club, ospite di Ezio Guaitamacchi, lunedì ci sarà Alberto Radius.

Rock Files Live! presenta L’Orage

Sul palco del Memo Restaurant Music Club lunedì per la puntata di Rock Files Live! L’Orage, che presenteranno il loro primo disco ufficiale L’Età dell’Oro.