Rock Files Today – 23 Luglio – Slane Castle

Oggi, 23 Luglio 1995 – Dublino, Irlanda Lo Slane Castle, nel cuore delle Hill Of Slane, contea di Meath, 45 chilometri a nordovest dal centro della capitale irlandese…


Oggi, 23 Luglio 1995
Dublino, Irlanda
Lo Slane Castle, nel cuore delle Hill Of Slane, contea di Meath, 45
chilometri a nordovest dal centro della capitale irlandese,
è un magnifico maniero storico del 18° secolo. In questa
zona, si dice, San Patrizio accese il fuoco pasquale che
attirò l’attenzione del Re di Tara e che portò alla
conversione cattolica di tutta l’Irlanda.
Oggi, lo Slane Castle è un luogo bellissimo dove si possono
fare convegni, organizzare matrimoni, persino mettere in piedi
concerti rock.
Ne sanno qualcosa gli U2 che proprio qui, nel 1984, hanno iniziato
a registrare il loro quarto album The Unforgettable Fire ma che
già nel 1981 hanno dato vita a uno dei loro show più
leggendari e amati dai fan.
Da allora, una volta l’anno d’estate, lo Slane ospita un grande
evento rock.
Questa sera, a precedere gli headliner americani R.E.M. ci sono
anche gli Oasis.
Proprio durante il loro set, due fan dei R.E.M. stanno tentando di
raggiungere la zona del concerto (una sorta di anfiteatro naturale
in grado di ospitare oltre 80.000 persone). Lo fanno però
nel modo più pericoloso possibile: nuotando, cioè,
nelle impervie acque del fiume Boyne che circonda l’area.
I due ragazzi, forse ubriachi, forse semplicemente maldestri e un
po’ incoscienti, non riescono a nuotare nella direzione voluta.
L’acqua gelida e le correnti, rapide e imprevedibili, li trascinano
improvvisamente sul fondo.
Sul palco, nessuno viene avvisato della tragedia.
14 anni dopo, gli Oasis (il 20 giugno 2009) tornano allo Slane,
stavolta come headliner.
“Per noi è una data emblematica”,dichiarano i fratelli
Gallagher, “non possiamo dimenticare i due ragazzi annegati nelle
acque del Boyne River nell’estate del 1995. Il nostro concerto
è dedicato alla loro memoria”.
Henry Mountcharles, l’aristocratico proprietario dello Slane Castle
promette che sono state prese tutte le misure necessarie alla
sicurezza del pubblico.
“Ci piacerebbe che anche i R.E.M fossero qui stasera … “.
Le note di Everybody Hurts, cantate da Michael Stipe, sarebbero la
colonna sonora più appropriata …

Articoli correlati
Rock Files Live! presenta: Lou, this is for you

Lunedì 13 gennaio prima puntata dell’anno per i Rock Files Live. Ezio Guaitamacchi e LifeGate presentano “Lou, this is for you”, una serata dedicata a uno degli artisti più importanti della storia del rock.

Rock Files Live! Alberto Radius

Nuovo appuntamento con i Rock Files Live! Sul palco del Memo Restaurant Music Club, ospite di Ezio Guaitamacchi, lunedì ci sarà Alberto Radius.

Rock Files Live! presenta L’Orage

Sul palco del Memo Restaurant Music Club lunedì per la puntata di Rock Files Live! L’Orage, che presenteranno il loro primo disco ufficiale L’Età dell’Oro.