Si chiama Ocean memories, è un brano realizzato e suonato con strumenti fatti di ghiacchio: a suonarlo a -12 gradi è stato un gruppo di musicisti impegnati insieme a Greenpeace per salvare l’Artico.