Itinerari

10 magnifici itinerari in Europa da percorrere in pullman, quando anche il viaggio è mozzafiato

Viaggiare in pullman può essere suggestivo, oltre che conveniente: 10 proposte di tragitti in Europa unici per bellezza e panorama. Idee low cost per le prossime vacanze.

Anche il tragitto per raggiungere la propria meta può essere un’occasione per godere di luoghi meravigliosi: è quello che ha pensato GoEuro – piattaforma che permette di cercare e prenotare treni, autobus e voli in Europa – proponendo 10 itinerari in Europa da percorrere in pullman con due caratteristiche principali, hanno tutti un panorama da non perdere e sono estremamente low cost. Un modo economico e nuovo per scoprire 10 zone della nostra Europa.

Italia

Roma-Teramo 

Partendo dalla capitale, questo itinerario permette di attraversare il confine tra Lazio e Abruzzo per poi addentrarsi negli Appennini. Comodamente seduti in pullman si può ammirare la Riserva naturale orientata di Monte Velino e la Riserva naturale Monte Navegna e Monte Cervia. Si attraversa anche L’Aquila, ancora ferita, e si può vedere molto bene il maestoso Gran Sasso. Dirigendosi verso Teramo, si passa dai Monti della Laga. Questo viaggio dura 2 ore e 15 minuti, per 174 chilometri e costa circa 10 euro a persona.

Bari-Gallipoli

Anche la Puglia si presta bene a un viaggio in pullman: andare da Bari a Gallipoli, significa percorrere la costa adriatica e arrivare a quella ionica. Qui lo scenario è dei più vari: da un lato, il mare blu e il fascino dei borghi affacciati sul mare (Polignano a mare e Monopoli); dall’altro la meraviglia degli uliveti secolari, della terra rossa e delle bianche masserie. Autunno e inverno sono le stagioni ideali per godere di luoghi in altri periodi affollati. Questo viaggio dura 3 ore e mezza, per 190 chilometri e costa circa 18 euro a persona.

Leggi anche: Girare il Salento in bicicletta

Puglia in pullman
Girare la Puglia in pullman in modo low cost © viaggiareinpuglia.it Leonardo D’Angelo

Scozia e Inghilterra

Edimburgo-Tarbert

Paesaggi selvaggi, prati verdi e campi d’orzo, villaggi antichi, laghi e castelli da favola, ecco la Scozia. Si parte dalla capitale scozzese arroccata sulle colline, contraddistinta da un affascinante connubio tra architettura medievale e neoclassica e, viaggiando verso ovest, si incontra il Parco Nazionale dei Trossachs, al confine con le Highlands. L’itinerario continua in direzione di Campbeltown in Argyll, la capitale mondiale del whisky, per concludersi nel borgo dei pescatori di Tarbert, dove le barche insieme alle casette colorate creano un paesaggio davvero pittoresco. 5 ore di tragitto, 236 chilometri per 32 euro a persona.

Grasmere-Windermere

Il Lake District è una meta amata soprattutto dagli appassionati di letteratura e poesia che ricordano i versi romantici e sognanti scritti da William Wordsworth e Samuel Taylor Coleridge. Per la scoperta di questa regione Grasmere è il punto di partenza: si tratta di un piccolo villaggio diventato attrazione turistica per il Dove Cottage, la casa in cui Wordsworth e la sorella Dorothy vissero per nove anni. Lasciata Grasmere, si inizia un percorso di 33 minuti che attraversa la campagna inglese e luoghi iconici – tra cui il Wray Castle, sito del National Trust – prima di arrivare al lago naturale di Windermere, il più grande d’Inghilterra. Solo 33 minuti per 14 chilometri a 11 euro a persona.

Lincoln-Louth

ll Lincolnshire, contea inglese situata nelle Midlands Orientali, resta una delle aree più incontaminate dell’Inghilterra. Il pullman parte dalla cittadina di Lincoln dominata dall’imponente cattedrale del XIII secolo. Appena fuori dalla città, si aprono infinite distese di campi coltivati che anticipano le Lincolnshire Wolds, dichiarate Area of outstanding natural beauty (Aonb): senza quasi accorgersene si torna indietro nel tempo e si scoprono villaggi medievali e fattorie circondate da campi di colza. Il tragitto dura 1 ora e 48 minuti per 45 chilometri e costa circa 11 euro a persona.

Scozia in pullman
I paesaggi sognanti della Scozia da ammirare durante un viaggio in pullman ©GoEuro

 

Norvegia e Danimarca (sino in Germania)

Gudvangen-Bergen

Sicuramente uno dei più suggestivi, l’itinerario da Gudvagen a Bergen, percorribile solo in autobus, consente di scoprire la Norvegia più autentica. Siamo nella contea di Sogn og Fjordane, e il piccolo villaggio di Gudvangen è incastonato in un lembo del Nærøyfjord, il fiordo più stretto del mondo, dichiarato Patrimonio dell’Umanità Unesco. Il viaggio di circa 2 ore e mezza verso Bergen porta ai selvaggi fiordi occidentali con panorami sempre nuovi ed entusiasmanti, come le cascate di Stalheimsfossen, alte 126 metri. Un continuo e incredibile set fotografico. Il tragitto è di circa 2 ore e mezza, i chilometri sono 138 e costa circa 20 euro a persona.

Leggi anche: Aurora boreale, ecco i posti più spettacolari dove e quando vedere le luci del nord

Copenhagen-Rostock

Un percorso insolito, che porta dalla capitale danese sino a Rostock, in Germania. Soprattutto per questo tragitto l’autobus risulta una soluzione comoda e conveniente: si parte da Copenaghen ci si dirige verso sud, attraversando l’isola di Møn, con le sue scogliere di gesso bianco. Qui potreste vedere foche e cavalli bianchi popolano l’isola, quindi macchina fotografica alla mano anche in pullman. Dopo un breve tragitto si arriva a Gedser, punto di partenza del traghetto per Rostock attraversando il Mar Baltico. La meta finale, specie in inverno è un luogo speciale dove si tiene uno dei più grandi mercatini di Natale della Germania. Il viaggio dura 4 ore e 45 minuti per 402 chilometri per circa 20 euro.

Leggi anche: Copenaghen, 5 cose da vedere nella città più consigliata da Lonely Planet per il 2019

Copenaghen e Rostock
Un paesaggio danese tra Copenaghen e Rostock ©Stevns Klint

Spagna e Paesi Baschi

Granada-Malaga

Perfetto per chi non vuole perdersi nulla, perché ama sia il mare che la montagna, il viaggio da Granada a Malaga è ricco di sorprese. Dal centro della bellissima città spagnola – situata ai piedi della Sierra Nevada e resa famosa dall’Alhambra – parte l’autobus che porta fino a Malaga in meno di due ore. Il paesaggio brullo dell’entroterra si trasforma chilometro dopo chilometro in quello mediterraneo della città natale di Picasso. A circa metà strada si incontra di Alhama de Granada, un romantico paesino arroccato di origine araba che offre una vista privilegiata sulla Sierra de Teje. Questo viaggio dura 1 ora e 50 minuti, per 124 chilometri e costa circa 12 euro a persona.

Santander-Bilbao

Un’altra zona della Spagna, un altro viaggio: si parte da Santander, capitale della Cantabria e patria dei surfisti, alla volta di Bilbao, nei Paesi Baschi, che sarà una vera scoperta. È infatti considerata una delle città più all’avanguardia della Spagna, da visitare assolutamente se si è appassionati di architettura, non solo per il Guggenheim Museum di Frank Gehry, ma anche per il Zubizuri, il ponte a forma di veliero di Santiago Calatrava. Lungo il tragitto le scogliere bianche del Golfo di Biscaglia saranno una compagnia dal fascino incredibile, così come lo scorcio su Castro Urdiales, antico porto fortificato dominato dalla cattedrale gotica di Santa María de la Asunción. Questo viaggio dura 1 ora e 30 minuti, per 75 chilometri e costa circa 7 euro a persona.

Leggi anche: 5 cose da fare a Bilbao, la città basca dalle architetture stupefacenti

Xàbia-Alicante

Se sono caldo e temperature miti il motivo del viaggio, la costa spagnola offre oltre 300 giorni di sole all’anno, quindi anche in autunno e inverno. Siamo in Costa Blanca, chiamata così per il colore delle spiagge che si estendono alternandosi per 244 chilometri. Dal pullman però si vedono paesaggi marini ma anche belle montagne ricoperte di querce, pini, carrubi e dalla vegetazione tipica della macchia mediterranea. Percorrendo l’itinerario si attraversa prima la zona di Calp e Benidorm per poi raggiungere la coloratissima La Vila Joiosa e, infine, Alicante. Il tragitto ha una lunghezza di 138 km, percorribili in circa due ore e mezza e costa 10 euro a persona.

 

Durata: 2h35 – Distanza: 138 km – Costo: circa 10€ a persona

Articoli correlati