Alanis Morissette, la grande promessa del rock al femminile

Alanis Morissette abbandona il pop dance degli esordi e sposa la causa del rock con l’uscita di Jagged Little Pill. E’ il 13 giugno 1995

Grazie anche all’aiuto del produttore Glen Ballard, dopo due album anonimi all’insegna di un banale pop dance molto voga a inizio anni ’90, Alanis Morrissette sposa la causa del rock con Jagged Little Pill (Maverick), uscito il 13 giugno del 1995.

Composizioni personali e autobiografiche che grazie al furore elettrico degli ottimi musicisti a disposizione (Flea, Dave Navarro, Benmont Trench) sbanca in tutte le classifiche del pianeta grazie a ben sei singoli di enorme successo: su tutti spiccano l’anthem You Oughta Know, Ironic e Hand In My Pocket.

 

Una fame inaspettata per la cantautrice canadese, che vince anche il Grammy Awards per album dell’anno (oltre ad una seria infinita di premi della critica). I milioni di copie vendute di Jagged Little Pill fanno in parte perdere la bussola all’artista, che non riuscirà più a ripetersi in questo modo, se non nell’ottimo MTV Unplugged (Maverick, 1999) e nell’ispirato Under Rug Swept (Maverick, 2002). Anche se l’adrenalina di Jagged Little Pill è oramai un lontano ricordo.

 

Roberto Vivaldelli

Articoli correlati
Le canzoni più belle dell’estate 2020 secondo LifeGate Radio

Per chi non avesse la possibilità di ascoltare LifeGate Radio in FM oppure online ecco una playlist con le canzoni che ci terranno compagnia durante questa estate. La lista sarà aggiornata periodicamente quindi provate a ripassare. La trovate anche su Spotify, sul nostro profilo LifeGate Radio.