Cottura in lavastoviglie: foie gras di avocado

Questa ricetta, semplicissima da preparare e ispirata al foie gras vegetale dello chef Matteo Torretta, sfrutta il vapore della lavastoviglie per cuocere.

Ingredienti per 2 persone

1 avocado non troppo maturo

1 cucchiaio di burro vegetale biologico non idrogenato

aceto balsamico

sale e pepe

Preparazione
Tagliare l’avocado a metà, togliere il nocciolo e sbucciare
le due metà cercando di lasciarle intere. Avendo a
disposizione la macchina per il sottovuoto, disporre l’avocado in
un sacchetto per il sottovuoto (di quelli fatti apposta per la
cottura) e chiuderlo. In alternativa utilizzare un vasetto di vetro
con chiusura ermetica. Non usare nient’altro (ad esempio i
sacchetti normali per alimenti), perché si rischia che
durante il lavaggio i prodotti siano contaminati dal detersivo e
dall’acqua di lavaggio. Disporre il sacchetto sottovuoto o il
vasetto in lavastoviglie (a pieno carico) ed effettuare un lavaggio
ECO a 50°. Quando termina il lavaggio, togliere l’avocado dalla
lavastoviglie, aprire il sacchetto/vasetto e far rosolare l’avocado
in una piastra ben calda dal lato del nocciolo. Aggiungere il burro
e farlo glassare fino a quando assumerà un color nocciola.
Servire con fette di pane caldo e, a piacere, qualche goccia di
aceto balsamico, grani di sale e pepe.

Notizie e consigli
L’idea alla base di questa ricetta è l’utilizzo della
lavastoviglie per cucinare. Cercate avocado prodotti in Italia e
biologici. Come frutto non è esattamente a km zero, ma alla
luce dei numerosi benefici che ha per l’organismo un consumo
moderato è accettabile. Per rendere la foto più
chiara ho svuotato la lavastoviglie da piatti e pentole, ma
naturalmente il lavaggio/cottura va fatto a pieno carico per non
annullare i benefici dello sfruttare il vapore di lavaggio.

Uno studio eseguito da Altroconsumo afferma che lavando i
piatti sotto l’acqua corrente si possono consumare anche 60 litri
d’acqua. Con una lavastoviglie classe A col programma “eco” si
consumano mediamente 16 litri d’acqua, mentre se la classe scende,
si raggiungono i 26 litri. Con sette lavaggi settimanali, usando
una lavastoviglie A e programma eco, si risparmiano 100 euro circa
e 400 m² di foresta.

Perché i cibi non vengano in contatto con il detersivo
e l’acqua sporca della lavastoviglie è importante che
vengano chiusi ermeticamente in vasetti di vetro o sacchetti per il
sottovuoto adatti alla cottura. Per non annullare i benefici
ambientali dell’utilizzo della lavastoviglie riutilizzate
più volte i vasetti così come i sacchetti per il
sottovuoto: è sufficiente lavarli bene e farli asciugare
all’aria.

 

Articoli correlati