La dolcezza del linguaggio

Sul pianeta la lingua diversa divide l’uomo, ma spesso il linguaggio arrogante ed egocentrico è la vera causa di incomprensioni e difficoltà.

Si parla tanto di comunicazione, ci sono scuole, corsi,
università che insegnano a comunicare.

Abbiamo imparato a promuovere, formare, informare, appreso la
capacità di divulgare iniziative e progetti, ma nei rapporti
umani sappiamo veramente farlo? E in che modo?

Sul pianeta la lingua diversa divide l’uomo, ma spesso il
linguaggio arrogante ed egocentrico è la vera causa di
incomprensioni e difficoltà. Siamo concentrati su noi
stessi, più facilmente ci fermiamo davanti alle circostanze
e produciamo pensieri negativi, polemizziamo, recriminiamo senza
riflettere, siamo disponibili a giustificare il nostro
comportamento e più spesso a condannare quello altrui.

Se vogliamo migliorare i rapporti, non diamo mai per scontato di
aver ragione. Riflettiamo sulla potenzialità di un
linguaggio rispettoso dei nostri pensieri ma anche per quelli di
altri. Comunicare in modo armonioso con il cuore è
l’elemento fondamentale che ci aiuta a comprendere e a essere
compresi.

Articoli correlati
La prospettiva del sorriso

Una visione positiva dà a ogni cosa che accade un significato profondo e armonioso, ogni istante della nostra vita diventa unico e irripetibile.

Il bello della pazienza

Proviamo a non essere arroganti, a sperimentare l’umiltà, dote che ci permette di osservare le emozioni più onestamente e ci aiuta ad ammettere i nostri sbagli.

Coltivare il cuore

Abbiamo l’impressione di non potercela fare ad affrontare un ostacolo che ci sembra così grande. Ma dobbiamo accettare ciò che la vita ci ha riservato, cercare la forza di reagire e l’energia di andare avanti, l’armonia e l’equilibrio del cuore.

La forza dell’amore

Viviamo in un’epoca di solitudine dove frequentiamo persone ma non coltiviamo l’amore e l’affetto. Siamo spesso concentrati solo su noi stessi, egoisticamente imprigionati dalla nostra individualità.

Un sorriso, sempre.

Lontana dalla quotidianità ho pensato di mettermi alla prova e vivere questa esperienza come opportunità di crescita personale.

Ridiamoci la vita

Forse ci siamo abituati a pensare agli altri per poter star bene, abbiamo cercato appoggio, comprensione, amore, abbiamo trasferito agli altri la nostra vita.

Emozioni nella pelle

Siamo naturalmente animali ma con il tempo abbiamo imparato a non seguire più l’istinto, il cuore, i pensieri, abbiamo bloccato le emozioni e non diamo ascolto alle nostre sensazioni.