Mostarda con lo scarto del centrifugato

Ricetta per preparare la mostarda riutilizzando lo scarto del centrifugato.

Difficoltà: Difficile
Tempo: 5 giorni, riposo del composto compreso
Costo della ricetta: 50 cent.

Ingredienti (ricetta per 700g di mostarda)
500g di scarto di centrifugato di frutta (agrumi, mela, pera, kiwi,
ecc.)
150 g di zucchero di canna grezzo
1 limone intero
3 gocce di essenza di senape

Preparazione:
Mescolare la polpa di scarto del centrifugato allo zucchero di
canna. Lasciare riposare per 24 ore in frigorifero. Mettere il
tutto in una pentola con mezzo bicchiere d’acqua sul fuoco basso,
portare a ebollizione e fate sobbollire per 5 minuti. Spegnere il
fuoco e quando il composto si sarà raffreddato riporlo in
frigorifero per altre 24 ore. Ripetere questa operazione per altre
due volte. Sterilizzare i vasetti che si useranno per la mostarda
facendoli bollire per 15 minuti in una pentola d’acqua. Riportare a
ebollizione il composto, spegnere il fuoco, unire l’essenza di
senape e mescolate. Suddividere la mostarda nei vasetti e
chiudeteli ermeticamente. Capovolgerli e lasciarli riposare per una
notte intera. Usare questa mostarda per accompagnare polpettone,
bollito e formaggi.

Notizie e consigli
I centrifugati di frutta hanno fanno benissimo alla nostra salute
per ridurne l’impatto ambientale e per ridurre lo spreco di polpa
che di norma viene gettato usate lo scarto per fare dolci,
biscotti, marmellate o come in questo caso una mostarda da
accompagnare al polpettone in crosta.

Articoli correlati