Supremes, un successo dietro l’altro

E’ il 12 giugno del 1965 quando le Supremes centrano il loro quinto no.1 in classifica con Back In My Arms Again

Prima con Diana Ross, poi in proprio, le Supremes hanno incarnato lo spirito più “leggero” (ma non frivolo) dell’etichetta Motown di Detroit, sfornando una serie impareggiabile di successi da capogiro, uno più frizzante dell’altro. Su tutte, You Can’t Hurry Love – ripresa anche con grande successo da Phil Collins negli ’80s –  Where Did Our Love GoYou Keep Me Hangin’ On Back In My Arms Again; quest’ultimo arriva in cima alla classifica Billboard il 12 giugno 1965, ed è il quinto singolo consecutivo in vetta alle charts.

 

 

La canzone è stata scritta dal team di produzione Holland–Dozier–Holland, e non a caso è molto simile a This Old Heart of Mine (Is Weak for You), hit degli Isley Brothers composta dal medesimo team.

 

Il pezzo viene presentato al pubblico la prima volta al varietà della NBC Hullabaloo!, che potete vedere qui sopra. Il successo delle Supremes in quel periodo è talmente vasto che l’anno successivo riusciranno a battere persino i Beatles di Revolver

 

Roberto Vivaldelli

Articoli correlati
Supremes, un successo dietro l’altro

E’ il 12 giugno del 1965 quando le Supremes raggiungono la prima posizione in classifica con Back in My Arms Again. L’ennesima hit mondiale

Le canzoni più belle dell’estate 2020 secondo LifeGate Radio

Per chi non avesse la possibilità di ascoltare LifeGate Radio in FM oppure online ecco una playlist con le canzoni che ci terranno compagnia durante questa estate. La lista sarà aggiornata periodicamente quindi provate a ripassare. La trovate anche su Spotify, sul nostro profilo LifeGate Radio.

Nuova Kia Soul, l’auto elettrica nell’anima

LifeGate promuove un nuovo stile di vita e un modello economico dove le persone, il pianeta e il profitto vivono in armonia , per questo vi presentiamo la nuova Kia, l’auto elettrica nell’anima .

Supremes, un successo dietro l’altro

E’ il 12 giugno del 1965 quando le Supremes raggiungono la prima posizione in classifica con Back in My Arms Again. L’ennesima hit mondiale

Prima con Diana Ross, poi in proprio, le Supremes hanno incarnato lo spirito più “leggero” (ma non frivolo) dell’etichetta Motown di Detroit, sfornando una serie impareggiabile di successi da capogiro, uno più frizzante dell’altro. Su tutte, You Can’t Hurry Love – ripresa anche con grande successo da Phil Collins negli ’80s –  Where Did Our Love Go, You Keep Me Hangin’ On e Back In My Arms Again; quest’ultimo arriva in cima alla classifica Billboard il 12 giugno 1965, ed è il quinto singolo consecutivo in vetta alle charts.

 

La canzone è stata scritta dal team di produzione Holland–Dozier–Holland, e non a caso è molto simile a This Old Heart of Mine (Is Weak for You), hit degli Isley Brothers composta dal medesimo team.

Il pezzo viene presentato al pubblico la prima volta al varietà della NBC Hullabaloo!, che potete vedere qui sopra. Il successo delle Supremes in quel periodo è talmente vasto che l’anno successivo riusciranno a battere persino i Beatles di Revolver

 

Roberto Vivaldelli

Articoli correlati
Supremes, un successo dietro l’altro

E’ il 12 giugno del 1965 quando le Supremes raggiungono la prima posizione in classifica con Back in My Arms Again. L’ennesima hit mondiale

Le canzoni più belle dell’estate 2020 secondo LifeGate Radio

Per chi non avesse la possibilità di ascoltare LifeGate Radio in FM oppure online ecco una playlist con le canzoni che ci terranno compagnia durante questa estate. La lista sarà aggiornata periodicamente quindi provate a ripassare. La trovate anche su Spotify, sul nostro profilo LifeGate Radio.

Nuova Kia Soul, l’auto elettrica nell’anima

LifeGate promuove un nuovo stile di vita e un modello economico dove le persone, il pianeta e il profitto vivono in armonia , per questo vi presentiamo la nuova Kia, l’auto elettrica nell’anima .