4 giorni da seed saver, con Alberto Olivucci

Civilt

Circa 30 anni fa nascevano i primi embrioni dei movimenti di
seed savers e, assieme a loro, una rete di banche genetiche
mondiali per rispondere all’esigenza di conservare i semi delle
varietà più antiche di piante alimentari, quali
ortaggi, cereali e leguminose di cui in quegli anni, con l’avvento
della cosiddetta rivoluzione verde, stavano cominciando a
scomparire.

Purtroppo a distanza di tre decenni il problema di porre sotto
conservazione l’ampio spettro della biodiversità rurale
diffusa nel pianeta è ancora lontano dal realizzarsi,
soprattutto in Italia, che ha avuto in passato una florida
civiltà contadina. Sono ancora tante e innumerevoli le
varietà di semi in attesa di essere riscoperte, catalogate e
messe in stato di conservazione. Purtroppo anche il gesto stesso di
raccogliere i semi dalle proprie coltivazioni e preservarli di anno
in anno è stato dimenticato e i nuovi appassionati di orto
familiare dipendono sempre più dalle sementi in busta che si
acquistano nei supermercati o nei garden center, sementi spesso
ibride che non si possono nemmeno riseminare.

In questo corso verranno esaminate tutte le tecniche di
moltiplicazione dei semi più comuni, le distanze di
isolamento, la loro pulizia, le tecniche di stoccaggio ed
essicazione e come ricercarli sul proprio territorio. Si
parlerà anche della loro coltivazione tramite tecniche di
agricoltura biologica, di come costruire un archivio vivente
casalingo e di come questo impegno possa essere trasformato in una
attività capace di dare soddisfazioni e
autofinanziamento.

Temi affrontati nel corso:

  • Perché le varietà locali richiedono
    conservazione
  • Produzione familiare di semi
  • Selezione e lavorazione del raccolto di semi
  • Creare la propria banca di semi
  • La ricerca e individuazione di semi locali
  • Le opportunità di lavoro
  • Esercizi pratici nell’orto

Giorni di svolgimento: Arrivo sabato 17 giugno entro l’ora di
cena; termine martedì 20 tardo pomeriggio

Insegnante: Alberto Olivucci
Da quando diventa agricoltore bio decide di moltiplicare sementi
come professione e decide di dedicarsi alla scoperta del mondo dei
seed savers. Il suo primo orto con varietà antiche nel 1996
e dal 2000 organizza un coordinamento italiano di collegamento fra
cercatori di semi con l’associazione Civiltà Contadina di
cui nel 2001 diventa presidente. Ora organizza la rete dei
salvatori di semi italiani di Civiltà Contadina. Vive nella
sua fattoria nelle Marche, in cui si svolgerà il corso.

Stile di insegnamento
Teorico e pratico, informale e partecipativo, con molti esercizi
nell’orto e con i semi. I pasti sono condivisi e alcuni preparati
assieme.

Numero massimo dei partecipanti
10-12 persone

Luogo di svolgimento
Ca’ del Santo, un casale molto antico nel comune di San Leo, PU.
Per arrivare il tragitto prevede l’arrivo a Rimini. Se in auto
l’uscita a Rimini Nord è la preferibile. All’uscita
dall’autostrada si procede per San Leo, le indicazioni sono molte
ed è difficile perdersi. Arrivati a Pietracuta, sulla strada
statale per Arezzo-Sansepolcro si svolta a sinistra per salire
verso San Leo. Dopo 4 km da quella svolta, tre km prima di San Leo,
ci si trova a Collina (Fraz. di San Leo). Li si cerca a destra una
indicazione per Pietramaura e si gira. La prima strada a sinistra
riporta un cartello per Ca’ del Santo. Seguite le indicazioni fino
a destinazione. In treno: Arrivare alla stazione di Rimini e
all’uscita recarsi alla piazzola per il pulmann che porta a
Novafeltria. Si scende a Pietracuta dove in certi orari esiste un
servizio navetta che porta fino a Collina. Verremo a prendervi una
volta giunti a Collina, o a Pietracuta in assenza del pulmino
locale.

Costo a partecipante
La quota di partecipazione per ogni singolo partecipante è
di ? 150,00. Nella quota è compreso sia l’uso delle
attrezzature, sia il costo dei pasti.
E’ richiesto il versamento di un anticipo di euro 15 all’atto di
iscrizione al corso sul ccp di Civiltà Contadina n.
10355477, causale “corso salvaguardia semi”

per info: Alberto
Olivucci

Ca’ del Santo
Via Varco Biforca 7
Fraz. Collina
61018 San Leo
cell. 3492996042
Tel. 0541 924036

Articoli correlati