Cercasi idee, budget illimitato

A firmarlo sono due giovani rampolli della New York bene, John Roberts e Joel Rosenman.

New York, Marzo 1968. Sul New York Times e sul Wall Street Journal compare un annuncio bizzarro: “Cercasi idee, capitale illimitato”. A firmarlo sono due giovani rampolli della New York bene, John Roberts e Joel Rosenman.

 

Hanno proposto il progetto di una sitcom televisiva che parla proprio di due giovani che hanno denaro a palate ma nessuna idea su come investirlo. Con il loro annuncio vogliono trovare spunti per il programma TV ma anche, perché no, qualcuno con qualche business interessante.

 

 

Ricevono circa 5000 risposte tra cui quella di un tipo che ha un brevetto per palline da golf biodegradabili … 

 

Roberts e Rosenman a una sola cosa non sono interessati: investire denaro in uno studio di registrazione: lo hanno fatto un paio di anni prima e si è rivelato un pessimo affare.Così, quando nel loro ufficio si presentano un eccentrico discografico della Capitol Records (Artie Kornfeld) e un suo giovane amico hippie (Michael Lang), Roberts e Rosenman sono scettici.

 

“La nostra idea”, spiegano i due fricchettoni, “è di fare un recording studio a Woodstock. Oltre a Dylan sappiamo che molti altri musicisti si stanno trasferendo lì: stelle del calibro di Jimi Hendrix e Janis Joplin. Immaginatevi, il giorno dell’inaugurazione, un mega concerto con tutte queste rockstar …”

 

Lang non era un visionario: aveva prodotto con successo il Miami Pop festival e sapeva di cosa stava parlando. Roberts e Rosenman ci pensano pochi minuti e poi, insieme dicono: “ok, finanziamo noi. Ma solo la festa musicale: dello studio non ce ne frega niente”.

 

Così, con un piccolo aiuto dei nuovi amici, Michael Lang e Artie Kornfeld a Woodstock iniziano la più grande avventura della loro vita …

Articoli correlati
Rock Files Live! Black lives matter

La puntata di Mercoledì 29 luglio dei Rock Files Live! di LifeGate Radio è Black lives matter, interamente dedicata alla musica nera.

Come nasce un mito del prog

Passano pochi mesi e a Jon Anderson viene chiesto di entrare ufficialmente nella band che con la nuova formazione cambia anche il nome: i Mabel Greer’s Toyshop diventano gli Yes.

Il paracadute dei Coldplay

Chris come cantante, che si occupa occasionalmente anche del pianoforte, Jon al basso, Guy alla chitarra e Will alla batteria, nascono nel ’98 i Coldplay.

Cass & Moonie

A metà anni 60, Mama Cass accetta l’invito di John Phillips e dà vita alla vocal band più suggestiva della West Coast: The Mamas & The Papas,

Un esordio da Incubus

Dopo vari cambi di nome, hanno scelto di chiamarsi Incubus. Non hanno ancora la patente e cercano ingaggi in posti il più possibile vicino a casa.