Daniel Cohn Bendit. L’ecologia e la politica

Nel ’68 fu il leader del famoso “maggio parigino”. Oggi Daniel Cohn Bendit è co-presidente dei Verdi Europei.

daniel_cohn_bendit_i

 

“A chi bussa alla nostra porta non chiediamo da quale partito
viene, ma dove vuole andare”: ha chiuso così il suo
contributo, tra gli applausi, il leader dei Verdi europei Daniel
Cohn Bendit, ospite attesissimo alla Costituente Ecologista “The
Green Way – l’ecologia per uscire dalla crisi globale”. Il
fondatore di Europe Ecologie (16 per cento alle scorse europee in
Francia) ha affermato che serve un soggetto politico nuovo e
trasversale al classico schema destra-sinistra. E che l’Europa ha
bisogno di ecologia politica per uscire dalla crisi.

Articoli correlati
Ritorno a Fukushima, 10 anni dopo

Sono passati dieci anni dal disastro dell’11 marzo 2011, ma questo capitolo si è tutt’altro che concluso. Viaggiando a Fukushima si percepiscono rinascita e distruzione, a volte separate soltanto da una strada.