Cammini e itinerari

I mercatini di Natale più belli d’Italia e oltre confine, da non perdere

Dicembre vuol dire anche mercatini di Natale e noi ne abbiamo scelti alcuni in località che offrono qualcosa di speciale, di insolito. Mete adatte a tutti i gusti.

Dicembre è il mese delle feste e quindi anche dei mercatini di Natale, appuntamento ormai imperdibile per molti italiani che, con la scusa di girovagare tra bancarelle ricche di prodotti di artigianato artistico o gastronomico, visitano molte località del paese per una gita invernale. Abbiamo scelto i mercatini di alcune località in Italia, interessanti non solo per la qualità dei prodotti offerti ma per distinguersi in ambito culturale, artistico o naturalistico, e altri appena fuori confine, raggiungibili in treno.

Leggi anche: Dove trascorrere i weekend invernali, le migliori mete da visitare in Italia

I mercatini di Innsbruck nel Tirolo austriaco
I mercatini di Innsbruck nel Tirolo austriaco. Qui la piazza principale.

I migliori mercatini di Natale in Italia

Rovereto

Andiamo a Rovereto, in provincia di Trento in Vallagarina: un’altra località facilmente raggiungibile con il treno che vanta mercatini molto apprezzati e conosciuti oltre che affollati da turisti entusiasti. Quest’anno le graziose casette di legno saranno allestite dal 23 novembre al 24 dicembre e verrà offerto il meglio delle delizie culinarie e dell’artigianato locale, nazionale e internazionale. Un percorso tra le proposte più diverse: dall’oggettistica all’abbigliamento, dai dolci ai prodotti tipici, in un itinerario che attraversa il centro storico della città e permette così di scoprire palazzi sei-settecenteschi, bastioni medievali e, ancora, musei e piazze dal sapore contemporaneo. Quello organizzato qui lo chiamano il Natale dei popoli perché non è un semplice momento di festa, ma l’occasione per riflettere su diverse culture e tradizioni attraverso i presepi di tutto il mondo esposti in città partendo da Palazzo del Podestà, passando lungo via Portici e le piazze del centro storico fino a raggiungere il Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto. Ed è qui che è possibile fare una pausa culturale visitando l’ultima mostra proposta dal bel museo: “Margherita Sarfatti. Il Novecento Italiano nel mondo” (fino al 24 febbraio 2019) dedicata alla prima critica d’arte donna in Italia, giornalista e grande “collezionista di celebrità”. Presso il Museo Civico di Rovereto si celebrano invece, a partire dal 7 dicembre (e fino al 21 luglio), i 50 anni dall’allunaggio con la mostra “La luna. E poi?”. Offerte per tutti i gusti.

Ala

Il viaggio in Vallagarina può continuare ad Ala, chiamata la città di velluto, oltre a essere una Bandiera arancione del Touring club italiano, fu famosa nel Settecento per la produzione di velluti di seta. La cittadina ha mantenuto ancora oggi l’atmosfera barocca dell’epoca e i suoi fiori all’occhiello sono il centro storico, tra i più eleganti del Trentino, il Museo del pianoforte antico e il futuro Museo provinciale del tessuto. Il mercatino di Ala, nei weekend che precedono il Natale (fino al 23 dicembre) propone un rinnovato connubio tra artigianato, musica e architettura negli spazi espositivi all’interno degli eleganti palazzi barocchi, con manufatti in ceramica, carta e legno, oggetti contemporanei di design, tessuti, e originali decorazioni natalizie. A sottolineare la vocazione della città gli intrattenimenti musicali: piccoli concerti tra i palazzi, negli androni e nelle suggestive corti del centro. Tanti gli appuntamenti in programma tra i quali le coinvolgenti visite guidate in costume, a lume di candela, dell’Associazione culturale vellutai (tutti i week end alle 17:00). L’atmosfera è davvero natalizia e il borgo è incantevole, specie in questo periodo dell’anno illuminato e animato da mille iniziative.

Ala città di velluto
Ala, in Vallagarina offre mercatini all’interno di sontuosi palazzi barocchi e visite guidate da cittadini del luogo vestiti con abiti storici

Lago di Carezza

In Alto Adige i mercatini che abbiamo scelto sono immersi in un paesaggio tra i più sognanti: il lago di Carezza, in Val d’Ega nelle Dolomiti. Qui è stato organizzato un piccolo ma delizioso mercatino natalizio in casette di legno che sembrano delle grandi lanterne e propongono prodotti tipici e artigianali altoatesini. A dare un’atmosfera magica sono anche le sculture di ghiaccio e neve che intendono rievocare le leggende dolomitiche, un presepe a grandezza d’uomo e varie stufe a legna per riscaldarsi. I visitatori s’immergono così in un favoloso mondo invernale ed è anche possibile partecipare a escursioni sul lago tra le più varie: siano meditative o con le lanterne, riescono sempre a cogliere completamente la natura di questa valle incontaminata. I mercatini saranno aperti tutti i week end di dicembre dalle 10:00 alle 20:00.

Inutile dire che la meta da non perdere è il lago di Carezza stesso: un piccolo lago di montagna che deve la sua fama all’acqua verde e limpida e allo splendido panorama dei gruppi montuosi Catinaccio e Latemar. Grazie alla sua natura fiabesca, il lago è parte di numerose leggende altoatesine ed è stato d’ispirazione per molti scrittori e pittori famosi.

Mercatini sul lago di Carezza
Le casette del mercatino sembrano lanterne sul lago di Carezza

I mercatini di Natale all’estero

Tirolo austriaco

Siamo nella confinante Austria, più precisamente in Tirolo meta favolosa facilmente raggiungibile in treno non solo per chi ama sciare ma anche per chi vuole godersi in tranquillità l’atmosfera natalizia tra tradizioni e riti culturali e gastronomici. Qui i mercatini organizzati sono molti e vi segnaliamo quelli più particolari: Innsbruck, cittadina davvero graziosa – d’obbligo una visita alla Hofkirche (Chiesa di Corte), una chiesa gotica che ospita il maestoso monumento funebre dell’imperatore Massimiliano – offre più di 200 bancarelle natalizie suddivise in sei mercatini di Natale per venire incontro ai gusti di ogni visitatore. Ce n’è uno tradizionale davanti al Tettuccio d’oro nel centro storico, un altro scintillante e a portata di famiglia con l’albero di cristallo Swarovski sulla Marktplatz, poi quello moderno nella Maria-Theresien-Straße, culturale e raccolto a Wilten e St. Nikolaus, e il romantico con una vista straordinaria sulla città dalla Hungerburg. Aperti tutti fino al 23 dicembre.

Hall Tirolo mercatini di Natale
Nella Piazza principale di Hall, in Austria, c’è un calendario dell’avvento davvero speciale, sulle facciate della case.

A pochi chilometri e minuti da Innsbruck, c’è Hall che nel periodo prenatalizio regala uno scenario particolarmente suggestivo grazie alle facciate delle case si trasformano in un calendario d’avvento sovradimensionale. Il borgo medievale con il centro storico più grande del Tirolo è una meta particolarmente adatta ai bambini: i piccoli ospiti infatti sono rapiti dagli animali ospitati in piazza, perfetti per essere coccolati mentre i grandi girovagano tra le varie bancarelle. Da non perdere quelle gastronomiche. Qui infatti sono i contadini della zona che preparano specialità tipiche con prodotti e materie prime della zona.

Kufstein si trova più a nord, ma la sua stazione in pieno centro è un invito ad arrivarci comodamente in treno. Durante il periodo delle feste qui la magia del Natale si respira in due diversi mercatini: nel parco cittadino e all’interno delle mura della fortezza. Qui infatti nelle casematte – i vecchi corridoi della fortezza – e negli spazi aperti della Josefburg si trovano bancarelle decorate con cura che offrono prodotti artigianali tradizionali e prelibatezze regionali: Zillertaler Krapfen, Kiachl, Prügeltorte, ponce, vin brulè e frutta di marzapane. Una località tranquilla ma suggestiva che può essere anche la base per altre mete, per sciare, per esempio sullo Ski Welt, o alla scoperta della natura. Incantevole una passeggiata attorno al lago Hechtsee, specie se innevato.

Articoli correlati