Premi Nobel

Il premio Nobel per la Medicina 2020 va ad Alter, Houghton e Rice per aver scoperto il virus dell’epatite C

Alter, Houghton e Rice hanno ricevuto il premio Nobel per la Medicina 2020 per la scoperta dell’HCV, virus alla base dell’epatite C.

Il premio Nobel per la Medicina di quest’anno è stato assegnato a Harvey J. Alter, Michael Houghton e Charles M. Rice per le loro significative scoperte che hanno condotto all’identificazione del virus HCV, responsabile dell’epatite C, una malattia del fegato la cui via di trasmissione è quella del contatto diretto con il sangue di qualcuno già infettato.

Grazie al lavoro dei tre scienziati, sono stati compiuti decisivi passi avanti nella lotta contro questa malattia, capace di provocare l’insorgenza della cirrosi epatica e del cancro al fegato. Loro “hanno rivelato la causa delle epatiti croniche, rendendo possibile lo sviluppo di specifiche analisi del sangue e farmaci che hanno salvato milioni di vite”.

Grazie a loro, per la prima volta nella storia, la malattia è curabile. La speranza è che possa essere completamente debellata, in tutto il mondo.

Il premio Nobel per la Medicina 2020 e le edizioni passate

L’annuncio è stato dato dal Karolinska Institutet di Stoccolma, in Svezia, sul sito e sui social network. Il riconoscimento in denaro ammonta a 9 milioni di corone svedesi, per un totale di 830mila euro da dividere tra le varie discipline.

Il Nobel per la Medicina fu conferito per la prima volta a Emil Adolf von Behring nel 1901. L’anno scorso era stato assegnato a William Kaelin, Gregg Semenza e Peter Ratcliffe per i loro studi sull’ossigenazione delle cellule.

Articoli correlati