Rock Files Today – 29 Maggio – John Cipollina

Oggi, 29 Maggio 1989 – Mill Valley, California A 45 anni, a causa di un enfisema cronico, muore uno dei grandi protagonisti della stagione psichedelica californiana, John Cipollina…


Oggi, 29 Maggio 1989 Mill Valley, California A 45 anni, a causa di un enfisema cronico, muore uno dei grandi protagonisti della stagione psichedelica californiana, John Cipollina.
Un mese dopo, gli viene tributato un sentito ricordo con un
concerto presso lo storico Fillmore Auditorium di San Francisco,
dove si era esibito tante volte con la sua band, i Quicksilver
Messenger Service. Sul palco, vecchi amici come il pianista Nicky
Hopkins ed ex compagni d’avventura, come il cantante David Freiberg
e il fratello Mario, bassista di uno dei gruppi americani
più popolari di fine anni 80, Huey Lewis and the News.
Poco prima di morire, in un’intervista, Cipollina aveva dichiarato:
“Mi sento come se avessi ancora 17 anni … capisco che non
è giusto, per uno della mia età, e capisco anche che
questo mio stile di vita scellerato mi porterà presto nella
tomba … Ma io sono felice così”.
Nonostante il suo impegno musicale non si fosse mai affievolito,
già l’anno prima il chitarrista aveva dovuto farsi
ricoverare tre mesi per problemi respiratori. Il suo stato di
salute è pessimo: non di rado, quando transita per gli
aeroporti tra un concerto e l’altro, deve farsi trasportare su una
sedia a rotelle perché non riesce a stare in piedi a lungo.
Gli stereoidi che i dottori gli hanno prescritto hanno infatti
indebolito le sue ossa, costringendolo spesso a suonare seduto. Non
per questo ha voluto smettere di esibirsi e, purtroppo, nemmeno di
fumare. Nella primavera del 1989 ha portato a termine, con fatica,
un tour in Grecia. Lunedì 29 maggio, aggravatosi, è
stato portato d’urgenza all’ospedale per un attacco di asma.
Sarebbe morto la notte stessa.
Nato a Berkeley, da ragazzo John aveva mostrato grande
predisposizione per il pianoforte e la musica classica, ma era
passato ben presto alla chitarra elettrica. Eppure il suo
background classico avrebbe influenzato il suo modo di suonare, che
era differente e molto più ricercato di quello di tanti
epigoni del periodo psichedelico. Di fatto, Cipollina è
considerato uno dei padri fondatori del rock psichedelico di San
Francisco.
Nel 2003, secondo un sondaggio della rivista Rolling Stone, John
Cipollina figurava al numero 32 della classifica dei 100 migliori
chitarristi di tutti i tempi.

Articoli correlati
Rock Files Live! presenta: Lou, this is for you

Lunedì 13 gennaio prima puntata dell’anno per i Rock Files Live. Ezio Guaitamacchi e LifeGate presentano “Lou, this is for you”, una serata dedicata a uno degli artisti più importanti della storia del rock.

Rock Files Live! Alberto Radius

Nuovo appuntamento con i Rock Files Live! Sul palco del Memo Restaurant Music Club, ospite di Ezio Guaitamacchi, lunedì ci sarà Alberto Radius.

Rock Files Live! presenta L’Orage

Sul palco del Memo Restaurant Music Club lunedì per la puntata di Rock Files Live! L’Orage, che presenteranno il loro primo disco ufficiale L’Età dell’Oro.