Rock Files Today – 01 Giugno – Alanis Morissette

Oggi, 1 Giugno 1974 – Ottawa, Canada Nella casa di Georgia Mary Anne Feuerstein, insegnante ungherese, e di Alan Richard Morissette, direttore di liceo franco-canadese si fa festa: sono nati due gemellini, un maschietto, Wade, e una femminuccia Alanis Morissette…


Oggi, 1 Giugno 1974
Ottawa, Canada
Nella casa di Georgia Mary Anne Feuerstein, insegnante ungherese, e
di Alan Richard Morissette, direttore di liceo franco-canadese si
fa festa: sono nati due gemellini, un maschietto, Wade, e una
femminuccia Alanis Nadine.
La piccola già a 6 anni mostra le sue attitudini artistiche:
suona il pianoforte e adora esibirsi per i genitori.
A dieci anni, Alanis Morissette scrive la sua prima canzone Fate
Stay With Me. Il pezzo piace molto alla folksinger Lindsay Morgan
che riesce a farlo pubblicare come singolo, anche se in un numero
limitato di copie.
Nel 1986, quando ha appena compiuto 12 anni, Alanis fa parte del
cast del programma televisivo per bambini You Can’t Do That On
Television. Nel 1987, partecipa a diversi “talent show” in Canada e
negli Usa anche se con scarsa fortuna. Ma è solo questione
di tempo.
A 17 anni, il suo album di debutto (Alanis), un disco dance-pop
è un grande successo in Canada e le fa vincere 3 Juno
Awards, l’equivalente canadese del Grammy. Un anno dopo, un altro
trionfo in patria con Now Is The Time anche se il mito di Alanis
nasce nel 1995 grazie al produttore Glen Ballard che le cambia look
e stile di musica. Trasferitasi in California, Morissette pubblica
Jagged Little Pill che diventa un successo in tutto il mondo. Non
solo, con 30 milioni di copie all’attivo è (ancora oggi)
l’album di debutto internazionale più venduto della
storia.
A 35 anni, Alanis Morissette è una donna matura: 12 Juno e 7
Grammy Awards le hanno dato il coraggio di scrivere la sua
autobiografia che lei ha definito “un modo di raccontare la
raggiunta saggezza … ma anche una buona scusa per parlare di
relazioni personali, popolarità, viaggi, problemi fisici e
spiritualità …”.
Da sempre alle prese con stress psicologici e paranoie sul suo
fisico (prima anoressica e bulimica, poi con eterne questioni di
soprappeso), Alanis agli inizi del 2009 dopo aver letto il libro
Eat To Live (Mangia per vivere) del Dottor Joel Fuhrman, ha
abbracciato una dieta vegana che l’ha aiutata a perdere peso e a
ritrovare piena salute psico-fisica.

Articoli correlati
Rock Files Live! presenta: Lou, this is for you

Lunedì 13 gennaio prima puntata dell’anno per i Rock Files Live. Ezio Guaitamacchi e LifeGate presentano “Lou, this is for you”, una serata dedicata a uno degli artisti più importanti della storia del rock.

Rock Files Live! Alberto Radius

Nuovo appuntamento con i Rock Files Live! Sul palco del Memo Restaurant Music Club, ospite di Ezio Guaitamacchi, lunedì ci sarà Alberto Radius.

Rock Files Live! presenta L’Orage

Sul palco del Memo Restaurant Music Club lunedì per la puntata di Rock Files Live! L’Orage, che presenteranno il loro primo disco ufficiale L’Età dell’Oro.