Arnold Schwarzenegger ha legami con la deforestazione

L’ex governatore della California, Arnold Schwarzenegger, ha legami finanziari con aziende che deforestano in Africa e in Asia. Lo sostiene l’ong Global Witness.

L’attore ed ex governatore dello stato americano della California Arnold Schwarzenegger potrebbe essere legato ad alcune società coinvolte in attività di deforestazione. Lo sostiene una ricerca condotta da Global Witness, una organizzazione non governativa fondata a Londra nel 1993 e impegnata nel trovare e spezzare i legami tra lo sfruttamento insostenibile delle risorse naturali e la guerra, la povertà e la violazione dei diritti umani nel mondo.

 

oranghi

 

La notizia è stata diffusa martedì 25 marzo e svela come Schwarzenegger abbia investimenti finanziari per circa un milione di dollari in una società che si chiama Dimensional fund adviser (Dfa) che controlla un giro d’affari internazionale di 338 miliardi di dollari, di cui 174 milioni investiti in 20 aziende che deforestano in regioni tropicali. 6 di queste sarebbero coinvolte anche in attività illegali che non rispettano i diritti umani e causano la distruzione di foreste pluviali in Africa e nel Borneo, l’isola del sudest asiatico divisa tra Brunei, Malesia e Indonesia, habitat ideale degli oranghi.

 

Secondo Global Witness tra queste ci sarebbe Ta Ann, una società legata alle coltivazioni di palma da olio che nel 2012 ha raso al suolo 100mila ettari di foresta tropicale nel territorio malese del Sarawak. Per questo la Norvegia l’aveva anche inserita nella lista nera delle aziende che non potevano più ricevere finanziamenti dal fondo sovrano statale. Nel novembre 2013 la Dfa aveva partecipazioni pari a 4,15 milioni di dollari nella Ta Ann.

 

arnold-schwarzy

 

In tutto questo Schwarzenegger, che negli ultimi anni ha fatto della lotta al cambiamento climatico il suo cavallo di battaglia, avrebbe partecipato con investimenti nella Dfa quando era ancora governatore della California (2003-2011). Non avendo commentato la notizia, non si capisce se fosse consapevole degli investimenti illegali della Dfa. Durante i lavori della conferenza sul clima di Copenaghen del 2009, in Danimarca, Schwarzenegger si era schierato pubblicamente con paesi forestali, come il Brasile e l’Indonesia, per chiedere al presidente americano Barack Obama di aiutare i paesi in via di sviluppo nel fermare la deforestazione. Ad aprile partirà anche una serie televisiva a sfondo ambientale dal titolo Years of living dangerously che lo vede protagonista nella sensibilizzazione su clima e riscaldamento globale insieme a Matt Damon, Jessica Alba e Don Cheadle.

 

La Dfa non ha voluto commentare la notizia sostenendo che, essendo una società privata, “non può esprimersi sugli investimenti di Schwarzenegger”.

Articoli correlati