La balenottera azzurra della California è fuori pericolo

La balenottera azzurra della California non è più a rischio estinzione. Uno studio fa il punto sugli sforzi di conservazione degli ultimi anni.

La balenottera azzurra della California è tornata alla riscossa dopo aver rischiato di sparire dalle acque dell’oceano Pacifico nel secolo scorso.

 

Secondo i dati dell’università di Washington pubblicati venerdì 5 settembre, le azioni di conservazione e salvaguardia hanno riportato la popolazione di questa specie a circa 2.200 esemplari. Un numero pari al 97 per cento di quello registrato prima che la caccia la portasse vicine all’estinzione. Tra il 1905 e il 1971 circa 3.400 esemplari vennero cacciati per vari scopi.

 

Blue_Whale_Spouting

 

“Il salvataggio della balenottera azzurra della California dalla caccia e dalle baleniere dimostra la loro capacità di recupero grazie a una gestione attenta e a misure di conservazione efficaci” ha detto Cole Monnahan, dottorando dell’università di Washington e autore principale dello studio.

 

Con i suoi 30 metri di lunghezza e un peso che può raggiungere le 172 tonnellate (due volte le dimensioni del dinosauro più grande che abbia mai calpestato la Terra), la balenottera azzurra è tra gli animali più imponenti del mondo. I dati positivi non mancano, ma rimane comunque un certo rischio per i colpi che alcuni esemplari continuano a subire a causa del traffico navale intenso al largo delle coste della California. Nell’ultimo anno sono stati feriti 11 esemplari, quasi quattro volte il tasso di rischio naturale calcolato dallo Us marine mammal protection act (3,1).

 

L’aumento della popolazione è ora più lento soprattutto perché il numero raggiunto è quasi in equilibrio con lo spazio disponibile nel loro habitat naturale. Un risultato che ha reso Monnahan molto soddisfatto dall’esito del progetto: “Se non avessimo agito, forse la specie si sarebbe estinta. Una sorte che ora purtroppo rischiano anche altre specie di balenottere azzurre”.

Articoli correlati