Cavallo. L’ordine gerarchico nel branco

Almerin torna a descriverci l’importanza del branco nel mondo dei cavalli e come si stabilisce la gerarchia al suo interno.

Il branco è fondamentale nella vita di noi cavalli e il
tema, in questo caso, è molto ampio. Precedentemente vi
avevo descritto la composizione del banco, ricordate? A questo
punto penso sia interessante parlare un po’ dei rapporti esistenti
al suo interno.

Il branco è regolato da un ordine gerarchico stabilito
attraverso conflitti che permettono di delimitare i rapporti di
dominanza tra gli elementi del gruppo. Praticamente il soggetto
più forte e più capace ottiene il ruolo di dominante,
il cosiddetto “capobranco”, mentre gli altri si riconoscono come
subordinati.

L’ordine gerarchico all’interno di un branco può variare.
Per darvene un’idea dettagliata posso cercare di schematizzare le
ipotesi di gerarchia che si possono verificare, perché penso
che sia veramente interessante comprendere questo lato della nostra
vita.

Spesso l’ordine gerarchico è lineare. In questo caso
c’è un soggetto dominante, che per comodità possiamo
chiamare “uno”, anche se in verità preferirei chiamarlo
Almerin… ma non vorrei suscitare critiche o invidie! Ok, niente
divagazioni…
Dunque, il soggetto “uno”, comunemente detto Alpha, domina su tutto
il resto del gruppo. Gruppo che, per ipotesi, è formato da
altri quattro elementi che chiameremo “due”, “tre”, “quattro” e
“cinque”. Quando vige l’ordine lineare, l’elemento “uno” domina
tutti gli altri, l’elemento “due” dominerà su “tre”,
“quattro” e “cinque” ma non su “uno”; il “tre” dominerà su
“quattro” e “cinque” ma non su “uno” e “due” e così via.
L’ultimo elemento del gruppo, in questo caso l’elemento “cinque”,
non domina nessuno e viene detto Omega.

Esistono altre forme di ordine gerarchico, addirittura ve ne
è uno nel quale ci sono due elementi che sono ex-equo, ma
questo sarà il prossimo argomento di cui parleremo.

Ornella Lessio

 

Articoli correlati
Puledro. La socializzazione

Dall’imprinting materno ai primi contatti con il branco. Almerin ci accompagna nel mondo dei puledri dopo i primi mesi di vita.

Cavallo. Imprinting materno

Avventuriamoci con Almerin nell’infanzia del puledro per comprendere, attraverso il suo racconto, l’importanza dell’imprinting materno.

Cavallo. I cinque sensi di Almerin

Almerin, la nostra guida nel viaggio alla scoperta del mondo del cavallo, ci insegna a conoscere il funzionamento dei diversi sensi del nostro amico quadrupede, per capirne meglio le reazioni.