Coronavirus

Coronavirus, Johnson: “State a casa”. Nuove misure restrittive per il Regno Unito

Regno Unito, Boris Johnson annuncia nuove misure restrittive durante il discorso alla nazione. Spostamenti consentiti solo in casi specifici.

Il premier inglese Boris Johnson ha annunciato nuove misure restrittive per il Regno Unito simili a quelle italiane: niente spostamenti, salvo casi di reale necessità, come fare la spesa o recarsi sul posto di lavoro. I parchi rimangono aperti, ma saranno vietati raggruppamenti di più di due persone. La polizia è autorizzata ad agire per far rispettare le regole, anche tramite multe.

Chiusi tutti gli esercizi commerciali che vendono beni non essenziali, le palestre, le librerie, i parchi gioco all’aperto. Sospesi anche matrimoni e battesimi, ma i funerali saranno ancora consentiti.

Perché è importante restare a casa

“Restate a casa. Se troppe persone si ammalano contemporaneamente, l’Nhs [il servizio sanitario del Regno Unito, ndr] non potrà curarle. Questo vuol dire che altri moriranno, non necessariamente per il coronavirus, ma perché non potranno essere curati”, ha affermato il premier. “È l’unico modo che abbiamo di ridurre il numero di persone che contemporaneamente hanno bisogno di cure ospedaliere. E così facendo proteggiamo il servizio sanitario stesso, permettendogli di salvare più vite”.

Articoli correlati