Oroscopo finanziario dicembre 2012

L’applicazione delle leggi e la maturazione degli eventi costituiscono l’asse portante del mese di dicembre.

L’aspetto più importante è senz’altro la ripresa
del moto diretto di Urano il giorno 13 dicembre (la sua
retrocessione è iniziata il 13 luglio). Urano, posizionato
nel segno dell’ariete prima casa astrologica, è un pianeta
lento, percorre circa 4° ogni anno ed impiega 84 anni per
percorrere l’intero cerchio zodiacale. Interpreta il verificarsi di
eventi annuali. Gli influssi di Urano si legano ad avvenimenti
improvvisi.

Urano è il pianeta che si lega alla tecnica e alle
capacità organizzative per progetti futuri. Occupa il segno
dell’ariete, il più istintivo e battagliero dello zodiaco.
In positivo, si interpreta come grande capacità volitiva ed
organizzativa tendente al raggiungimento di bisogni spirituali e
materiali. In negativo, indica reattività sociale e reazioni
di massa legate all’insofferenza per le condizioni della vita
quotidiana. L’orbita negativa di Urano con Plutone in10 casa che
attiene alla autonomia economica, ha scritto la storia di questi
ultimi anni.

 

L’altro aspetto molto importante e positivo, 60° tra
Plutone e Saturno, fa pensare a sviluppi positivi inerenti
l’accoglimento di alcune richieste popolari rivendicate in questi
ultimi mesi. Certo tutte le trasformazioni sono lente ma la somma
degli aspetti astrologici più importanti, può
tradursi in un dicembre positivo per l’economia e che potrà
ridare un po’ d’ossigeno ai vari Paesi.

Nel tema natale dell’Unione europea le orbite più importanti
di questo mese si pongono positivamente. La fortuna sembra girare
nella direzione di una maggiore stabilità e verso la
promulgazione di leggi che rispondono ai bisogni dei cittadini
europei. Il passaggio di Marte in capricorno nonostante crei
agitazioni e tensioni, va a rafforzare i valori decima ed ottava
casa, cioè la spinta e l’energia per scelte economiche
lungimiranti.

 

In Italia le stesse orbite astronomiche che promettono bene
per il ristabilimento dell’economia, incontrano difficoltà.
Si potranno, quindi, verificare rallentamenti, forse anche dovuti
ai nostri già noti problemi interni per la formazione di un
nuovo governo e agli scandali che infondono nella cittadinanza
incertezza e sfiducia. Va detto però che effetti benefici e
soluzioni adeguate, seppur lentamente e a piccoli passi, si aprono
all’orizzonte.

Articoli correlati